Caricamento in corso...
19 giugno 2012

Prandelli: "Quest'Italia merita un sette". Stop Chiellini

print-icon

All'indomani della vittoria contro l'Irlanda, il ct azzurro fa un primo bilancio di questi Europei. E parla della prossima avversaria: "La Francia è temibile, l'Inghilterra non molla mai". Chiellini fuori per i quarti

"Do un bel voto a questa Italia. Merita un sette". Lo ha detto Cesare Prandelli, ct azzurro, all'indomani della qualificazione ai quarti di Euro 2012. "Nella prima partita abbiamo giocato contro la squadra più forte - la sua spiegazione - Nella seconda abbiamo prodotto molto gioco. Ieri abbiamo sofferto ma abbiamo retto, e dato un segnale importante. Sì, il mio voto per la prima fase è un sette".

Immancabile anche la solita domanda su Mario Balotelli: "Non so Balotelli ce l'aveva con me, glielo chiederò. Avevamo parlato delle esultanze che non vengono dopo il gol - ha aggiunto Prandelli - ma gli devono venire spontanee. Forse non riesce ad esternare la gioia che ha".

E sulla prossima avversaria dell'Italia: Francia o Inghilterra? Cesare Prandelli aspetta di conoscere l'avversaria dei quarti, ma alla domanda dei media francesi sottolinea: "E l'Ucraina, l'abbiamo già eliminata?...". "La Francia è una squadra temibile: gioca un 4-3-3 molto interessante, con tre attaccanti moderni che non danno punti di riferimento - ha aggiunto il ct azzurro - L'Inghilterra è una squadra che non molla mai, e ora ha trovato anche giocatori interessanti. L'Ucraina invece ha delle grandi ripartenze".

Chiellini non disponibile per i quarti - Il difensore della Juventus ha riportato uno stiramento di primo grado al bicipite femorale sinistro, e non giocherà il quarto di finale degli Europei in programma domenica a Kiev. E' l'esito della risonanza magnetica, effettuata stamattina dal medico azzurro professor Enrico Castellacci. Quanto al recupero, "faremo di tutto per riaverlo al più presto: non ci sono limiti, se andremo avanti proveremo a recuperarlo per la prima partita utile", ha spiegato Castellacci.
"Chiellini - ha aggiunto Castellacci, rispetto al rischio che per il difensore l'Europeo sia finito - è molto determinato al recupero. Dobbiamo provarci, non abbiamo altre chance. E' chiaro che siamo border line". Il giocatore ha già cominciato la terapia di recupero, e Castellacci non ha voluto fare paragoni con i 14 giorni necessari ai precedenti di recuperi dello stesso Chiellini e di Barzagli. "E' stato sfortunato, proprio non ci voleva". Lo stiramento è capitato su un punto precedentemente gia' lesionato in carriera.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky