Caricamento in corso...
28 giugno 2012

Germania a casa con due Eurobond del Balo. Italia in finale

print-icon
eur

L'Italia ha battuto 2-1 la Germania è raggiunge la finale dell'Europeo 2012 (Foto Getty)

Strepitosa prova degli azzurri nella semifinale di Euro 2012 : 2-1 a Varsavia. Una doppietta di Balotelli ci consegna il pass per la sfida di Kiev contro la Spagna e frantuma le certezze della selezione di Loew (in gol al 92', rigore di Ozil)

Una doppietta di Mario Balotelli consegna all’Italia la qualificazione per la finale di Euro 2012 e, al contempo, per la Confederation Cup del 2013 in Brasile. Gli azzurri battono la Germania e tornano a giocarsi l’ultimo atto del torneo continentale dopo la grande delusione del 2000 contro la Francia. Quella partita fu decisa dal golden gol di David Trezeguet. La squadra del ct Cesare Prandelli affronterà la Spagna il 1° luglio a Kiev.

GERMANIA-ITALIA 1-2

20' e 36' Balotelli (I), 92' rig. Ozil (G)

Guarda la cronaca del match


Diciamocela tutta. Saranno pure la grande potenza economica del Vecchio Continente, ma calcisticamente la Germania è un po' sfigata. Non c'è Bond o spread che tenga, infatti, quando sulla loro strada i tedeschi incontrano l'Italia. Il 4-3 nella semifinale del Mondiale '70, la finale di Spagna '82 vinta 3-1 e ancora una semifinale, quella del 2006 archiviata sul 2-0, testimoniano l'infausto destino dei germanici. All'appello mancava un'Euro-batosta, che gli azzurri hanno confezionato a Varsavia staccando così il biglietto per la finale. Merito di una partita giocata in modo sfacciato, senza temere una Germania data per favorita alla vigilia.

Italia, cosa ha funzionato - La difesa, forte del recupero di Chiellini e di uno strepitoso Buffon (almeno due interventi decisivi per tempo), è riuscita a contenere l'offensiva tedesca; il centrocampo, blindato da De Rossi e illuminato da Pirlo, ha garantito all'attacco costanti rifornimenti; infine, lì davanti, Cassano e Balotelli: il primo inventa, il secondo fa esplodere tutta la potenza trattenuta nei precedenti incontri. Fantantonio è delizioso nell'inventare l'assist dell'1-0, SuperMario freddo al punto giusto per non fallire entrambe le occasioni. La seconda nata dallo spunto geniale di Montolivo.

Germania troppo fragile - Due squadre tatticamente speculari, che nei primi 20 minuti, cioè fino alla prima rete azzurra, si sono equivalse. Poi la differenza l'ha fatta la crescente e inaspettata timidezza degli uomini di Loew, insidiosi solo nelle occasioni, poche, in cui Boateng ha cercato e trovato spazi sulla destra. Fragile la difesa, deludente l'attacco. Impalpabili i celebrati Gomez e Podolski, così Klose e Muller che li hanno sostituiti nel secondo tempo. La ripresa è un assolo dell'Italia: la Germania va in tilt, attacca con orgoglio ma senza una logica, tanto da prestare spesso il fianco alle ripartenze degli italiani. Quando l'impressione è che possa finire in goleada, i nostri avversari invece accorciano su rigore (al 91' fallo di mano di Balzaretti). Tutto sommato meglio così. Andiamo a Kiev per incontrare i campioni in carica e del mondo, ma senza i favori del pronostico. Ancora una volta.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky