Caricamento in corso...
30 giugno 2012

Xavi e Del Bosque avvisano l'Italia: vogliamo vincere ancora

print-icon
del

Vicente Del Bosque e Xavi Hernandez sorridenti nella conferenza stampa di vigilia di Spagna-Italia (Getty)

La Spagna, alla vigilia della finale di Euro 2012, sembra rispettare ma non temere gli azzurri. Il ct: "Sarà la partita più importante del calcio spagnolo". Il centrocampista del Barça: "Vogliamo dimostrare che abbiamo ancora fame di titoli"

"Sarà la partita più importante del calcio spagnolo, chiaramente la vittoria sarebbe il coronamento degli sforzi fatti abbiamo lavorato molto per arrivare a questo punto". Vicente del Bosque carica la Spagna alla vigilia della finale degli Europei: "L'Italia ha cambiato molto - ha poi aggiunto a proposito degli azzurri - ha fatto bene nella prima partita e ha continuato a migliorare. Sarà un'avversaria difficile, non possiamo dire se l'Italia si difenderà o attaccherà, ci sono stati cambiamenti importanti nel calcio italiano negli ultimi anni".

"Credo che il centrocampo sia stata la chiave del loro gioco e meritano di essere in finale. Ci sono due squadre in finale con stile di gioco simile. Loro hanno Pirlo, Montolivo e sanno come giocare a calcio". Il ct della nazionale spagnola guarda con attenzione ai pericoli che potrebbero arrivare dal centrocampo azzurro: "Abbiamo l'esperienza necessaria - ha aggiunto Del Bosque - e sappiamo che vi sono discussioni e dibattiti in competizioni di alto livello, ma è assolutamente normale. Alle volte è difficile accontentare un po' tutti. Martedì andremo in vacanza, ma inizieremo subito a pensare alle amichevoli di agosto. Il calcio va cambiando, nella nostra squadra sono cambiati giocatori, il nucleo storico è sempre lo stesso, la filosofia pure, ma non saprei dire perchè si dice che il nostro calcio annoia.

La fame di Xavi - "Abbiamo avuto la fortuna di aver vinto molte cose nel calcio, però abbiamo ancora voglia di conquiste". Così Xavi alla vigilia della finale di Euro 2012 Italia-Spagna. "Domani vogliamo dimostrare - aggiunge il 'regista' dei campioni del mondo - che abbiamo ancora fame di titoli. L'Italia? E' cambiata, non fa più il 'catenaccio' ma sono anche bravi con il pallone. Non hanno mai avuto così tanto talento come adesso".

A proposito degli azzurri, poi, Xavi ha detto che gli italiani hanno abbandonato il catenaccio. "Non lo applicano più - ha detto - hanno ottimi giocatori e una delle chiavi del match sarà il possesso palla. Entrambe le formazioni hanno molta attenzione su questo aspetto. Le due squadre giocheranno alla pari. La nostra filosofia di gioco piace perchè serve a vincere. Esprimiamo al massimo il nostro talento. E' un modo di giocare a calcio che piace a tutti quelli che fanno calcio".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky