Caricamento in corso...
05 luglio 2012

Lotta ai "gol-fantasma": la Fifa apre alla tecnologia

print-icon

Occhio di falco anche nel calcio: la novità è stata annunciata a Zurigo, al termine della riunione dell'Ifab, spiegando che per ora il sistema di controllo sarà utilizzato solo in determinati tornei

Via libera alla tecnologia per evitare i goal fantasma ma anche rilancio della componente umana, sottoforma degli arbitri di porta. La Fifa ha deciso di adottare la tecnologia del cosiddetto "occhio di falco" per scongiurare i deprecati goal-non goal, ma ha deciso anche che lo strumento tecnologico verrà in supporto alla "cinquina" arbitrale, composta da arbitro, 2 assistenti-guardialinee e 2 arbitri di porta.

Sul piano della tecnologia, la Fifa ha promosso entrambi i sistemi che avevano già superato la prima fase di sperimentazione: l'occhio di falco, basato sul riconoscimento ottico attraverso le telecamere (sei per porta), e il GoalRef, che sfrutta campi magnetici e pallone col microchip. La decisione, ha fatto sapere il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, è stata presa all'unanimita' e le due tecnologie, in caso di esito positivo al Mondiale per club, saranno utilizzate anche nella Confederations Cup del 2013 e nella Coppa del Mondo 2014 in Brasile. Luce verde anche per gli arbitri di porta che potranno essere utilizzati in qualsiasi competizione gli organizzatori riterranno opportuno ricorrere a questa soluzione.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky