Caricamento in corso...
15 agosto 2012

Maradona guarda a Oriente: "Mi piacerebbe allenare in Cina"

print-icon
mar

Apertura a Oriente. Diego Armando Maradona ha dichiarato di voler allenare in Cina

Il Pibe de Oro a Pechino, per un viaggio di otto giorni a scopo di beneficenza, apre ad una possibile esperienza cinese sulle orme di Lippi e Batista: "Mi piacerebbe allenare in Cina, vorrei contribuire allo sviluppo del calcio giovanile cinese"

Diego Armando Maradona vorrebbe allenare in Cina: lo ha rivelato lui stesso all'arrivo a Pechino, per un viaggio di otto giorni nel Paese a scopo di beneficenza. "Mi piacerebbe allenare in Cina, vorrei contribuire allo sviluppo del calcio giovanile cinese", ha detto l'ex Pibe de oro in una conferenza stampa di cui riferisce il China Daily.

Secondo il giornale, durante la sua visita Maradona, che è stato esonerato il mese scorso dall'Al Wasl, il club di Dubai che era stato chiamato a guidare un anno prima, incontrerà il capo della Federcalcio cinese, Wei Di. Agenti dell'ex fuoriclasse argentino avrebbero avuto nei mesi scorsi contatti con responsabili di Pechino per sondare la disponibilità a ingaggiarlo come ct della Nazionale.

Il calcio cinese, la cui Super League annovera club con grandi ambizioni e disonibilità economiche, si è molto aperto negli ultimi tempi all'Occidente, in termini di importazione di giocatori e allenatori. Tra gli altri, Sergio Batista, succeduto a Maradona sulla panchina dell'Argentina dopo i Mondiali del 2010 in Sudafrica, ora allena lo Shanghai Shenhua, in cui giocano gli ex attaccanti del Chelsea Nicolas Anelka e Didier Drogba; mentre l'ex ct dell'Italia campione del mondo Marcello Lippi è ora il tecnico del Guangzhou Evergrande.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky