Caricamento in corso...
28 settembre 2012

Verratti conquista Parigi: "In Italia non avrei giocato"

print-icon
mar

Marco Verratti sommerso dall'abbraccio dei suoi compagni del Psg

Il 19enne, vera sorpresa della milionaria campagna acquisti del Psg, racconta i suoi primi mesi nella capitale francese: "Ho trovato casa e mi sto ambientando. Zlatan è una grande persona, Thiago il più forte. Alla Juve c'era già Pirlo..."

"Secondo la Juve il Pescara chiedeva troppo per un giocatore proveniente dalla B. Poi è arrivato il Psg che ha fatto una buona offerta al Pescara e ha proposto un progetto interessante a me. In Italia si parlava di futuro, qui di presente. Giocare in bianconero sarebbe stato difficile, loro hanno Pirlo... Io mi sento pronto a giocare adesso". Lo dice in un'intervista la grande sopresa dell'ultima campagna acquisti del Paris-Saint Germain, Marco Verratti, che appena 19enne ha lasciato il Pescara per andare a giocare sulle rive della Senna.

"Sono stati due mesi positivi. Non mi aspettavo di cominciare così bene. Ringrazio l'allenatore, lo staff tecnico e i miei compagni di squadra che hanno fatto di tutto per farmi sentire a mio agio. Non pensavo di giocare così tanto, perché è una squadra di grandi campioni. Sono arrivato per ultimo, l'allenatore mi ha dato fiducia e gli sono riconoscente".

Verratti sottolinea quindi di aver trovato un appartamento a Neuilly, il sobborgo chic di Parigi, e di aver iniziato "a imparare il francese. Spero di poterlo parlare presto - aggiunge - E la città di Parigi è fantastica".

Quanto ai compagni di squadra, Ibrahimovic, "è uno dei giocatori che mi aiuta di più. Mi da molti consigli, con tutta la sua esperienza. Sulle sue qualità tecniche, sul terreno, che posso dire? Tutti lo conoscono. Ma mi colpisce fino a che punto sia una grande persona".

Verratti si dice anche "onorato" di essere spesso paragonato ad Andrea Pirlo e di aver provato "una grande gioia" quando ha saputo che tutti i tifosi del Parco dei Principi inneggiavano a lui, nella prima di Champion's contro il Kiev. "Quando ho sentito la musica pensavo di stare ancora davanti alla tv. Mi viene voglia di fare ancora di più per dire grazie ai tifosi", conclude Verratti.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky