Caricamento in corso...
09 ottobre 2012

Verratti: "Penso al presente". Buffon punta su Balotelli

print-icon

E' l'uomo del futuro nel centrocampo della Nazionale di Prandelli ma l'ex Pescara vuole dare delle risposte: "Se giocherò ripagherò la fiducia del mister". Il capitano parla del nuovo ciclo: "Ci sono forze fresche ma le porte non sono chiuse per nessuno"

"Per l'Italia giocherei anche in porta". Marco Verratti è pronto a mettersi a disposizione del ct azzurro Cesare Prandelli e assicura che, se chiamato in causa, "darò il 100%". "Il mister farà le sue scelte e sicuramente mi farebbe piacere giocare: se mi metterà alla prova cercherò di dare delle risposte", dice il talentino del Psg, non preoccupato dalla concorrenza. "Ci sono tanti bravi giocatori qui, io cercherò di rispettare le consegne del mister se mi farà giocare. Sono l'uomo del futuro? Le responsabilità fanno parte del calcio, ma penso giorno per giorno cercando solo di ricambiare la fiducia di Prandelli e di Ancelotti, devo pensare prima al presente e poi al futuro".

Riguardo la sua possibile collocazione in campo, Verratti spiega che "l'anno scorso con il Pescara qualche volta ho giocato trequartista". In Francia ha imparato a farsi conoscere e Prandelli lo segue con grande attenzione: "Io non mi sento importante, sicuramente ho la fortuna di essere in nazionale a 19 anni e non è una cosa che capita a tutti, ma cerco sempre di rimanere me stesso e di migliorare: è l'unica cosa da fare alla mia età". Di Parigi, spiega, "non ho ancora visto tanto. In squadra ci sono giocatori con tante nazionalità diverse e questo ti aiuta a conoscere diverse culture. Sarà un bagaglio d'esperienza che mi porterò dietro tutta la vita".

Avanti con i giovani, ma le porte per Antonio Cassano non sono chiuse. Gigi Buffon, capitano della Nazionale, fotografa così il nuovo ciclo azzurro che punta dritto ai Mondiali di Brasile 2014. "L'esclusione di Cassano dalle convocazioni? Non sono sorpreso. Sono scelte dell'allenatore in base alle sue idee. Non mi sembra che il ct gli abbia chiuso le porte in faccia", dice Buffon dal ritiro di Coverciano. L'estremo difensore glissa quando si parla di attriti tra l'attaccante dell'Inter e il gruppo: "Circolano voci? Se si fanno nomi e cognomi, magari si può rispondere. Altrimenti, non si finisce mai. Comunque, non c'è stato nessuno screzio", dice Buffon. Capitolo Mario Balotelli: "Conosciamo tutti il suo valore, sappiamo quanto possa incidere. Ci aspettiamo che riesca ad esprimere in campo le sue qualità facendoci vincere le  partite. Ha queste potenzialita"'.

"La Nazionale sta cercando di portare avanti un progetto con forze fresche, con giovani che stanno trovando spazio su palcoscenici importanti - afferma ancora -. Speriamo che questi giocatori crescano rapidamente a livello tecnico e caratteriale. Il Mondiale di Brasile 2014 non è così lontano, con 8 gare di qualificazione che devono darci il passaporto. Il prossimo anno, poi, c'è la Confederations Cup che va onorata".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky