Caricamento in corso...
10 ottobre 2012

Ibra, nostalgia Milan? Raiola fa un passo indietro

print-icon

Nonostante l'ottimo avvio con il Psg, lo svedese non ha dimenticato il club rossonero: "E' stato bello giocare lì, se potessi scegliere immagino di poter tornare". Ma il procuratore frena gli entusiasmi degli ex tifosi: "Presto per sognare il suo ritorno"

Dal ritiro svedese, le parole di Zlatan Ibrahimovic in un attimo hanno fatto balzare sulla sedia tutti i tifosi milanisti: "E' stato bello giocare lì, mi sentivo a casa. E' un club dove, potessi scegliere, immagino di poter tornare. Solitamente non si torna dove si è già giocato, ma per questo club lo farei". Magari proprio adesso, per riportare gli uomini di Allegri nelle zone alte della classifica? "Gli auguro di avere successo, spero che possa migliorare. E se hanno bisogno di aiuto, io ci sono...", ha concluso.

Proprio sul più bello, però, è arrivato il suo agente Fifa, Mino Raiola, che in diretta a Sky Sport 24 ha chiarito la situazione: "Ibra è felice a Parigi e non ha intenzione di tornare al Milan. Le sue parole sono state una dimostrazione d'affetto verso i suoi ex tifosi. A Milano ha lasciato un pezzo del suo cuore, si è trovato molto bene con loro. Magari tornerà, ha detto questo, ma non che stia per tornare a breve". Niente da fare, quindi, i sogni dei rossoneri sono rinviati: "Per i prossimi 3-4 anni sarà ancora un top player, che in Italia nessuno può permettersi. Magari quando avra' 35-36 anni, se il Milan lo vorrà ancora, sarà disponibile".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky