Caricamento in corso...
25 ottobre 2012

Europa League, Palacio salva l'Inter. Lazio, 1-1 ad Atene

print-icon
pal

L'argentino segna di testa a due minuti dal 90' e regala ai nerazzurri la prima vittoria casalinga in Europa. Contro il Panathinaikos, gli uomini di Petkovic perdono una grossa occasione dopo essere passati in vantaggio grazie ad un'autorete di Seitaridis

INTER-PARTIZAN 1-0
88' Palacio

Guarda la cronaca del match



Il primo successo casalingo dell'Inter "formato Europa League" arriva grazie a un'invenzione di Palacio a due minuti dalla fine. L'argentino, partito in panchina, salva i nerazzurri dopo che il Partizan aveva rischiato per due volte di strappare la vittoria fuori casa, nello stadio in cui, in Coppa, tra preliminare (Haiduk) e prima gara del girone (Rubin), Stramaccioni non era ancora riuscito a vincere. Il successo sui serbi porta i nerazzurri a quota 7 punti nel girone H, al pari del Rubin. Neftci e Partizan, staccate di sei distanze, hanno più di un piede fuori dall'Europa.
Stramaccioni affronta la gara puntando su Coutinho e Livaja, ma il brasiliano deve abbandonare il campo dopo solo mezz'ora (al suo posto lo stesso Palacio) in cui il giovane tandem d'attacco aveva avuto due occasioni, senza però sfruttarle. I rischi più grossi li corre l'Inter, nel secondo tempo, con un ispiratissimo Markovic che per due volte sfiora il gol. La beffa, per i serbi, porta la firma di Palacio, che colpisce di testa portando a casa i tre punti.

LAZIO-PANATHINAIKOS 1-1
25' aut. Seitaridis, 90' Toche

Guarda la cronaca del match



Sfiorata la seconda vittoria per la squadra di Petkovic nel gruppo J. Il dato impressionante, fino al 90', era quello che fa riferimento alla difesa: dopo lo 0-0 di White Hart Lane contro il Tottenham e l'1-0 casalingo sul Maribor, la Lazio aveva mantenuto la sua impenetrabilità. Ma la beffa di Atene rompe l'incantesimo. Il Panathinaikos pareggia al 90' ed evita ai biancocelesti di involarsi in classifica (Maribor-Tottenham è finita 1-1).
Petkovic schiera un 4-5-1 con Bizzarri tra i pali, e la coppia centrale Ciani-Dias. Terminale offensivo Floccari, supportato da Candreva, Hernanes e Mauri (questi sostituito da Zarate in avvio di ripresa). L'episodio che cambia la partita è una comica autorete ad opera di Seitaridis, uno dei pilastri della squadra ateniese. Gli ospiti si erano comunque resi pericolosi con Dias colpendo il palo su un calcio d'angolo battuto da Candreva. Nella ripresa la Lazio sembra tenere il risultato ma a pochi secondi dal triplice fischio Toché tiene in vita il Panathinaikos. Greci a quota 2 in classifica, dietro Tottenham (3), Maribor (4) e alla capolista Lazio (5).

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky