Caricamento in corso...
07 novembre 2012

Inter, Strama non vuole distrazioni: "Attenti al Partizan"

print-icon
str

Andrea Stramaccioni dirige l'allenamento dell'Inter nello stadio del Partizan

L'allenatore dei nerazzurri in vista dell'incontro di Europa League: "Tutte le forze sono concentrate su questa partita, vogliamo passare il turno. Il segreto è andare avanti partita dopo partita". Su Marotta: "Lui non voleva fare polemica? Neanch'io"

L'allenatore dell'Inter Andrea Stramaccioni ha parlato da Belgrado in vista della sfida di domani contro il Partizan: manderà in campo la migliore formazione possibile in questo momento, poiché si tratta di una partita molto importante con la quale la sua squadra può garantirsi il passaggio al prossimo turno di Europa League.

"Il Partizan cresce di partita in partita. Ha giocato molto bene nel primo match a Milano, domani giocherà davanti al suo pubblico e sicuramente darà tutto per fare un buon risultato. Noi dovremo stare attenti a non ripetere gli errori commessi nel primo incontro", ha detto Stramaccioni in una conferenza stampa tenuta prima dell'allenamento dell'Inter allo stadio del Partizan. Riferendosi alla vittoria sulla Juventus sabato scorso a Torino, il ct nerazzurro ha parlato di "importante successo". "Ma ora dobbiamo andare avanti". "Tutte le forze sono ora concentrate sulla partita con il Partizan poiché vogliamo passare il turno. Nella nostra testa vi è ora solo il Partizan, e il segreto del successo dell'Inter è che va avanti partita dopo partita", ha osservato Stramaccioni.

Confermando l'indisponibilità dei difensori Ranocchia e Samuel infortunati, il tecnico neroazzurro ha elogiato il giovane attaccante del Partizan Lazar Markovic. "Domani non sarà facile per noi. Si tratta di un ottimo giocatore, ma non bisogna dimenticare che il Partizan ne ha parecchi di talenti simili. Spero solo che domani non faranno una partita brillante", ha concluso Stramaccioni.

Partizan-Inter è in programma domani sera a Belgrado con fischio d'inizio alle 21.05. Si giocherà nello stadio del Partizan, più piccolo e meno capiente del Maracanà, lo stadio della Stella Rossa dove gioca di regola anche la nazionale serba.

Juve, caso chiuso - Stramaccioni, alla vigilia del match di Europa League contro il Partizan, è tornato anche sul botta e risposta avuto con Beppe Marotta, direttore generale del club bianconero, a margine della sfida dello Juventus Stadium. "L'avevo già detto, lui non voleva fare polemica e neanch'io la voglio fare. In quelle sue parole avevo colto un significato che in realtà lui non voleva dare e quindi è tutto finito".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky