Caricamento in corso...
21 dicembre 2012

Il Malaga risponde all'Uefa: "Sanzione sproporzionata"

print-icon
mal

Il Malaga di Joaquin, Portillo e Saviola ha stupito tutti nella fase a gironi di Champions League (getty)

Il club andaluso sarà escluso per una stagione dalle Coppe Europee nel quadriennio 2013-2017 e, se non sanerà la propria situazione finanziaria, andrà incontro ad una seconda stagione di stop. La società annuncia battaglia

Il Malaga giudica "sproporzionate e ingiustificate" le misure adottate dalla Uefa. Il club spagnolo sarà escluso per una stagione dalle Coppe Europee nel quadriennio 2013-2017 e, se non sanerà la propria situazione finanziaria, andrà incontro ad una seconda stagione di stop. La società andalusa ritiene che la sanzione comporti un "ingiusto castigo esemplare", destinata a trasformare la squadra in un "capro espiatorio".

Il Malaga annuncia battaglia e "lavorerà con impegno e senza sosta per ottenere giustizia, facendo appello con fermezza a tutti gli organismi necessari". Il club, inoltre, chiarisce che sta "compiendo i passi previsti dal processo di ristrutturazione interna avviato la scorsa estate per allinearsi al Fair Play finanziario". L'impegno del proprietario, lo sceicco Abdullah Bin Nasser Al Thani è "indiscutibile" ed è testimoniato dall'ultimo investimento di "7 milioni di euro".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky