Caricamento in corso...
10 febbraio 2013

"Gascoigne in terapia intensiva ma non rischia la vita"

print-icon
gas

Paul Gascoigne in una foto recente (Getty)

L'allarme sulle condizioni di salute dell'ex calciatore era stato lanciato dal Sun che aveva parlato di "pericolo di morte". Tuttavia i medici che hanno in cura Gazza negli Usa escludono questa possibilità

I medici che hanno in cura negli Usa Paul Gascoigne escludono l'ex calciatore inglese stia così male da "rischiare di morire". Lo psicoterapista John McKeown, che ha 'lavorato' con Gascoigne per oltre 10 anni, ha confermano che è stato "trasferito dalla clinica Cottonwood e ricoverato in terapia intensiva", in un ospedale Arizona per "gravi complicazioni" dopo aver iniziato una cura di disintossicazione dall'alcol. "Ma questo non è inusuale per chi ha una passato da alcolista come il suo. Sta ancora ricevendo le cure in ospedale ma mi hanno rassicurato che è quasi in grado di camminare. Non ci sono rischi per la sua vita", ha ribadito McKeown. La dichiarazione del medico di Gascoigne riducono la portata dell'allarme lanciato stamane da alcuni tabloid britannici come il Sun on SUnday e il Mail on Sunday, che davano il 45enne ex centrocampista di Lazio e Tottenham in condizioni disperate.

L'allarme del Sun
- Paul Gascoigne starebbe per morire. La notizia, sparata con un titolone in prima pagina, è del tabloid britannico Sun che cita una fonte vicina all'ex star del calcio. Le condizioni di Gazza, che dalla notte scorsa si trova in terapia intensiva, sarebbero drammaticamente peggiorate da quando, sei giorni fa, è stato ricoverato presso il Meadows Rehabilitation Centre di Phoenix, Arizona, per curare i suoi problemi con l'alcol.

L'ex fantasista del Tottenham, della Lazio e della nazionale inglese, che soffre di depressione da diversi annni, è riuscito ad andare negli Stati Uniti grazie alla colletta di un gruppo di amici, tra cui l'ex compagno di nazionale Gary Lineker e il presentatore tv Piers Morgan, che avevano raccolto 25.000 sterline. Un aiuto nato spontaneamente dopo che il Sun aveva pubblicato un video-shock nel quale Gascoigne appariva in pessime condizioni di salute, nuovamente schiavo della bottiglia.

La preoccupazione di Lotito
- "E' una bruttissima notizia. Siamo molto dispiaciuti di questa sua ricaduta, sembrava fosse uscito  definitivamente dal tunnel...". Claudio Lotito, presidente della Lazio, commenta così la notizia. La Lazio ha ospitato Gascoigne all'Olimpico lo scorso novembre, in occasione della sfida di Europa League contro il Tottenham. "Da allora non lo abbiamo più sentito, siamo molto rammaricati di questa  situazione - dice ancora Lotito-. La Lazio ora si attiverà per conoscere le sue esatte condizioni di salute e vedremo che cosa può fare il club per aiutarlo".


Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky