Caricamento in corso...
15 febbraio 2013

Moratti: "Milito, sberla spaventosa". Lui: "Ma torno presto"

print-icon

Il presidente dell'Inter commenta l'infortunio occorso all'argentino: "Ha il carattere e la forza per tornare quello di prima". Su un eventuale sostituto: "Non arriverà nessuno". Quanto agli obiettivi: "Puntiamo all'Europa League e al terzo posto"

"Quanto accaduto a Milito è una sberla spaventosa, ma il giocatore ha il carattere e la forza fisica per tornare quello di prima". Lo ha detto il presidente dell'Inter Massimo Moratti all'entrata degli uffici della Saras parlando del grave infortunio di Diego Milito. "Figurarsi se a dodici ore da un episodio del genere ci mettiamo a pensare ad un sostituto, non c'e' alcuna possibilità che arrivi qualcun altro", ha aggiunto Moratti. Il presidente dell'Inter congferma gli obiettivi della squadra: "Vogliamo l'Europa League e il terzo posto. Non credo che la squadra adesso possa crollare e credo che questo dia più forza per far bene perché certi infortuni aggregano. Bisogna continuare a pedalare e far bene", ha proseguito il presidente". Poi commenta la prestazione del nuovo arrivato Mateo Kovacic "Dà l'idea di essere un giocatore bravo e con tante qualità, ora deve continuare e poi vedremo".

I ringraziamenti di Milito
- Il Principe dal suo profilo facebook ha voluto rispondere ai tifosi per le numerose testimonianze di affetto: "Desidero ringraziare di cuore tutte le persone che da ieri sera mi stanno riempiendo di messaggi e di affetto. Ringrazio il Presidente Moratti, i miei compagni e tutta l'Fc Inter, ringrazio tutti i colleghi che mi hanno contattato, ringrazio il Genoa, il Milan, la Fiorentina e tutte le altre società per le belle parole. Ma soprattutto ringrazio tutti i tifosi nerazzurri che in queste ore mi stanno facendo commuovere. Tutto questo affetto mi dà una carica incredibile e ce la metterò tutta per tornare il prima possibile in campo. Un abbraccio e grazie di cuore".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky