Caricamento in corso...
14 marzo 2013

La Lazio non fa scherzi, Kozak stende lo Stoccarda 3-1

print-icon
laz

Libor Kozak ha trascinato, con una tripletta, la Lazio nel ritorno degli ottavi di finale contro lo Stoccarda

Gli uomini di Petkovic, unica squadra italiana ancora in corsa in Europa League, volano ai quarti. I biancocelesti, forti del 2-0 dell'andata, in uno stadio Olimpico vuoto, battono i tedeschi grazie a una tripletta dell'attaccante ceco

LAZIO-STOCCARDA 3-1 (and 2-0)
6', 8' e 87' Kozak (L), 62' Hajnal (S)

Guarda la cronaca del match


La Lazio non fa scherzi. Gli uomini di Petkovic non sembrano soffrire della sindrome “da remuntada” e volano ai quarti di Europa League. Il 2-0 dell’andata in Germania era un bottino troppo ricco per poter essere sperperato. E così i biancocelesti, per evitare ogni patema, hanno pensato bene di mettere la parola fine, ad ogni discorso qualificazione, nell’arco di due minuti ad inizio match. Il giustiziere dello Stoccarda è l’ormai solito Libor Kozak. L’attaccante ceco, attuale capocannoniere dell’Europa League con otto reti, ha infatti firmato la tripletta che spezzato sul nascere ogni speranza di rimonta dei tedeschi.

Nel silenzio assordante dell’Olimpico, chiuso al pubblico per i presunti cori razzisti del match degli ottavi con il Borussia Moenchengladbach, finisce 3-1. A nulla è servito, ai fini della qualificazione finale, il gol della bandiera dello Stoccarda di Hajnal. La Lazio resta così l’unica squadra italiana in corsa in Europa League, la prima ad accedere ai quarti da quando la vecchia Coppa Uefa ha cambiato nome.

Bella in Europa, zoppicante in campionato, è questo probabilmente il grande dilemma di Petkovic. Contro lo Stoccarda la Lazio ha gestito la partita senza grandi difficoltà. Mentalità che Petkovic spera di trasmettere ai suoi anche in campionato, a partire magari già dal posticipo di domenica di Torino. Nel frattempo si può godere questa meravigliosa qualificazione ai quarti di Europa League. Anche perchè i biancocelesti non sembrano avere alcuna intenzione di accontentarsi.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky