Caricamento in corso...
20 marzo 2013

Italia, atterraggio con brivido: aereo colpito da un fulmine

print-icon

Paura a bordo del volo dell'Alitalia che, partito da Firenze, ha condotto gli Azzurri a Ginevra dove la squadra di Prandelli affronterà il Brasile. In fase di atterraggio il velivolo è stato investito da un fulmine. Situazione subito sotto controllo

Atterraggio con piccolo brivido per la nazionale di calcio a Ginevra. Il charter Alitalia proveniente da Firenze è arrivato all'aeroporto svizzero alle 18.30, ma poco dopo aver 'scarrellato', in avvicinamento alla pista mentre attraversava le nuvole che coprono Ginevra è stato colpito da un fulmine. Paura a bordo, ma l'equipaggio ha subito tranquillizzato i passeggeri.

La luce e il botto hanno ovviamente colto di sorpresa i giocatori e tutti gli altri passeggeri, provocando una preoccupazione subito rasserenata dall'equipaggio e dalla stabilità dell'aereo. Appena toccata la pista, i responsabili di bordo hanno spiegato ai giocatori cosa fosse successo. "E' stato un fulmine ma la situazione è stata sempre sotto controllo", ha raccontato il comandante Roberto Andolfato.

Le reazioni degli Azzurri
- I commenti degli altri azzurri, tra loro, sono stati assai più espliciti. "Tremendo", l'imprecazione di Buffon. "Che paura", ha ammesso El Shaarawy. Colorito Diamanti, che ai compagni non ha nascosto di considerarla situazione da fifa pura, con effetti annessi, tranne poi stemperare tutto in un sorriso. Scherzi sulle cuffie calcate in testa da Balotelli, sempre isolato nel suo mondo. "Certo, la situazione non è stata piacevole: ma è tutto ok - ha poi detto, mezzora dopo, Prandelli - Non è la prima volta che mi capita, era successo altre due o tre volte: ma ammetto, cosi' forte mai". E poi, rivolto ad alcuni giornalisti presenti in aereo: "Ora tutti sorridenti, ma sfido chiunque a dire di non aver avuto un po' di paura...".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky