Caricamento in corso...
15 aprile 2013

Crolli, ritardi e spari: gli stadi del Brasile nella bufera

print-icon
are

L'Arena Palestra, stadio del Palmeiras. Durante la sua ristrutturazione, il crollo di una tribuna che ha causato la morte di un operaio (foto getty)

Non c'è pace per gli impianti che ospiteranno il prossimo Mondiale e la Confederations Cup: due tifosi uccisi durante l'inaugurazione dello stadio di Fortaleza. A San Paolo, invece, è morto un operaio impegnato nella ristrutturazione dell'Arena Palestra

Tra crolli improvvisi e lavori in ritardo, non c'è pace per gli stadi del Brasile, e non solo per quelli che ospiteranno Confederations Cup e Mondiale.
Un operaio impegnato nella ristrutturazione dell'Arena Palestra, lo stadio del Palmeiras a San Paolo, è morto a causa del crollo di una tribuna. Lo hanno reso noto i vigili del fuoco di San Paolo, specificando che un altro lavoratore è rimasto ferito. In base alle prime informazioni, la fune di acciaio di una gru si sarebbe rotta facendo cadere pesanti travi sulla struttura, una nuova tribuna in costruzione sulla base di quella precedente. Le travi sarebbero così franate addosso a un gruppo di operai. I lavori alla nuova Arena Palestra sono stati immediatamente sospesi fino a nuovo ordine.

E' finita in tragedia anche quella che doveva essere una festa, cioè l'inaugurazione dello stadio di Fortaleza, uno degli impianti che ospiteranno le partite del Mondiale brasiliano del prossimo anno e quelle della Confederations Cup a giugno (il 19 c'è Brasile-Messico e il 23 Nigeria-Spagna).
L'Arena Castelao ha aperto al pubblico in occasione della sfida tra Fortaleza e Cearà, ma la partita è stata funestata dalla morte di due tifosi della squadra ospite, uccisi a colpi di arma da fuoco mentre si recavano a piedi allo stadio. Gli autori degli spari, secondo quanto hanno reso noto fonti di polizia, sono stati due sostenitori del Fortaleza che, a bordo di una moto, hanno 'incrociato' i due supporter avversari, morti sul colpo a causa delle ferite riportate. La partita è stata giocata nonostante la tragedia.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky