Caricamento in corso...
30 aprile 2013

Russia, guardalinee violento squalificato a vita

print-icon
gua

La rissa scatenata dal guardalinee ceceno Musa Kadyrov, in Terek Grozny-Amkar Perm del campionato russo riserve

Musa Kadyrov, guardalinee ceceno, è stato radiato dalla federcalcio russa per aver aggredito un calciatore durante una partita del campionato nazionale riserve.

La federcalcio russa ha punito con la squalifica a vita il guardalinee ceceno Musa Kadyrov, protagonista in negativo della partita tra Terek Grozny e Amkar Perm del campionato nazionale riserve.
Al fischio finale Kadyrov ha gettato a terra la sua bandierina e si è precipitato verso Ilya Krichmar, 18enne giocatore dell'Akmar, colpendolo con pugni e calci. L'episodio ha scatenato una rissa a cui hanno preso parte altri giocatori. Il guardalinee ha spiegato di essere stato attaccato verbalmente con riferimenti offensivi alla propria madre, ma Krichmar ha negato: "Niente di personale, so bene quanto siano sensibili i ceceni".
La squalifica a vita non ha comunque soddisfatto a pieno il sindacato calciatori di Russia, che chiede provvedimenti anche a carico del Terek Grozny: "Lì succede sempre qualcosa", ha detto un portavoce.


GUARDA IL VIDEO

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky