Caricamento in corso...
14 maggio 2013

Confederations Cup, non c'è spazio per Dinho e Pato

print-icon

Scolari punta sui giovani per conquistare il quarto titolo della Confederations Cup e tra Ronaldinho e Kaká vince Bernard. Resta fuori anche Pato, non Hernanes. In porta torna Julio Cesar

di Emiliano Guanella
da Rio de Janeiro

Prima la lista dei nomi pronunciata con le giuste pause da Scolari, poi un piccolo, ma significativo, boato in sala. La Seleçao che scenderà in campo nella Confederations Cup, avversaria nella prima fase dell'Italia di Prandelli, non avrà tra i suoi Ronaldinho, nonostante stia facendo molto bene con l'Atletico Mineiro. Un'assenza che non ci si aspettava: al suo posto un nome giovane che viene dalle fila del suo stesso club, Bernard, una sola presenza con la maglia della Selecao nel derby tra nazionali locali con l'Argentina.

Felipao ha chiarito di non aver chiuso le porte a Dinho, in vista dei mondiali: "Oltre a questi nomi nei nostri piani ci sono altri 7 giocatori, lui è uno di questi". Altri assenti di peso sono Pato e Kaká. Il primo fu "ripescato" da Menezes per la Copa America, ma con Scolari ha giocato poco, mentre Kakà paga la scarsa continuità con il Real Madrid. Ritorna Julio Cesar, che dovrebbe essere il portiere titolare, anche se sente il fiato sul collo di Cavalieri, uno dei protagonisti dello scorso campionato brasiliano. Dentro anche  Hernanes, che dovrebbe partire dalla panchina a centrocampo dietro a Paulinho e a Luis Gustavo. Davanti, i soliti nomi a contendersi due posti: Neymar, Fred e Leandro Damiao, con Hulk subito dietro. Una Seleçao sicuramente più giovane ed eterogenea, con giocatori provenienti da ben 17 club diversi e con un record di convocati provenienti dal calcio locale: ben 11 su 23, a dimostrazione del nuovo potere economico delle società brasiliane.

L'avventura della Seleçao inizierà il 24 maggio, ad eccezioni dei calciatori impegnati con i loro club nella Coppa Libertadores. Il primo test importante sarà il 2 giugno contro l'Inghilterra, in quella che sarà anche l'inaugurazione dello stadio Maracana di Rio de Janeiro. Una settimana dopo altro test match a Porto Alegre contro la Francia. Il debutto ufficiale nella Confederations Cup sarà il 16 giugno contro il Giappone di Zaccheroni a Brasilia, poi il 19 giugno a Fortaleza contro il Messico, infine la grande sfida del 22 giugno a Salvador de Bahia contro l'Italia. Un torneo da vincere a tutti i costi, ha avvertito Scolari: "Abbiamo già vinto 3 edizioni, andiamo verso la quarta. Sarà anche il miglior modo per iniziare l'avventura verso i Mondiali".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky