Caricamento in corso...
18 maggio 2013

Becks, addio da capitano. E in Russia il Cska è campione

print-icon
bec

Il Psg batte il Brest nel giorno dell'addio al calcio di Beckham (Foto Getty)

In Francia, il Psg batte 3-1 il Brest nel giorno dell'ultima partita di Beckham. Grazie allo 0-0 contro il Kuban Krasnodar, la squadra di Sluckij conquista l'11° titolo. Bundesliga: Schalke in Champions

In Ligue 1 è stato  Il giorno dell'addio al calcio di David Beckham: il centrocampista inglese ha salutato il pubblico del Paris Saint-Germain, la sua ultima squadra, indossando la fascia da capitano nella partita contro il Brest, penultimo turno di Ligue 1 e chiuso dalla squadra di Ancelotti con una vittoria: 3-1. La formazione parigina era già certa del titolo, mentre gli ospiti sono matematicamente retrocessi in Ligue 2. Da segnalare la doppietta di Ibrahimovic

Bundesliga
- Il Bayern Monaco onora il fresco titolo di campione di Germania vincendo (in rimonta) anche l'ultima di campionato, 4-3 in casa del Borussia Moenchengladbach. Per i bavaresi a segno due volte Ribery, più Javi Martinez e Robben. I padroni di casa realizzano tre reti nei primi 10', ma non basta. Cade invece il Borussia Dortmund (che contenderà la Champions al Bayern nella finale di Wembley), battuto 2-1 in casa dall'Hoffenheim. I gialloneri chiudono comunque al secondo posto con 66 punti, -25 dai campioni. Terzo ed in Champions anche il Bayer Leverkusen, che vince 1-0 ad Amburgo. Quarto (ed ai preliminari) lo Schalke, che chiude con un successo a Friburgo (2-1).

Ecco i verdetti della Bundesliga dopo il 34esimo e ultimo turno: Bayern Monaco, Burussia Dortmund e Bayer  Leverkusen in Champions League; Schalke 04 ai preliminari di Champions League; Friburgo, Eintracht Francoforte e Stoccarda in Europa League; Hoffenheim allo spareggio per evitare la retrocessione; Duesseldorf e Greuther Fuerth retrocedono in Zweiteliga.

Russian Premier League -
Cska Mosca campione di Russia. Per la squadra allenata da Leonid Sluckij si tratta dell'undicesimo titolo della storia (quattro russi e sette sovietici), raggiunto matematicamente grazie al pareggio per 0-0 contro il Kuban Krasnodar. Ora sono sei i punti di vantaggio (64 a 58) sui campioni uscenti dello Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti a due giornate dalla fine del campionato. I moscoviti sono irraggiungibili per il numero di vittorie complessive, al momento 20 contro 17.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky