Caricamento in corso...
01 giugno 2013

Buona Italia, poker a San Marino. Segna Gila, magia di Pirlo

print-icon
gil

L'esultanza di Gilardino per il gol davanti ai suoi tifosi

La Nazionale s'impone sulla repubblica del Titano 4-0 nel test di preparazione alla sfida contro la Repubblica Ceca valida per le qualificazioni ai Mondiali. Ottima la prova di Poli, autore del primo gol e uomo mercato. Nel finale in rete anche Aquilani

ITALIA-SAN MARINO 4-0
28' Poli, 34' Gilardino, 50' Pirlo, 78' Aquilani

di Lorenzo Longhi
da Bologna

Un allenamento da quattro gol, due per tempo, qualche esordio per rendere indimenticabile la giornata almeno per qualcuno (Bonaventura e Sau, nello specifico), diciassette uomini utilizzati e, in vista della Confederations, indicazioni poche, giusto sulla condizione fisica: Italia-San Marino di ieri sera, al Dall’Ara, per gli Azzurri ha tutto sommato ricalcato il canovaccio dell’unico precedente contro i Titani, 21 anni fa. 4-0 oggi come allora, nell’anno di Tangentopoli. Per dire della storia che si ripete…

Sino alla rete di Poli, la prima in Nazionale, era stata la serata di Aldo Junior Simoncini, forse il meno ortodosso fra i portieri mai affrontati dall’Italia - del resto, di professione è commercialista: provate a chiedere a Buffon, tanto per capirci, di redigere una partita doppia… - ma certo tremendamente efficace, almeno per 28 minuti. Poi, come in genere accade alla rappresentativa sammarinese, alla prima rete ne segue un’altra a stretto giro, e così ecco Gilardino tornare alla rete con la maglia azzurra a quasi tre anni di distanza dall’ultima volta.

Già, Gilardino. A causa della non perfetta forma di El Shaarawy e Balotelli (subentrato comunque nella ripresa), Prandelli ha regalato a Bologna un attacco titolare a tinte rossoblù, guidato proprio da Gila e Diamanti, idoli di casa al Dall’Ara. Anche per questo, o forse solo per questo, Gilardino ha festeggiato come se la rete valesse per qualcosa in più che non i soli almanacchi. Più composta l’esultanza di Pirlo, il cui tris su punizione (prima del poker sottomisura di Aquilani) ha impreziosito con il tocco del fuoriclasse una sfida che non ha avuto, in definitiva e come previsto, molto da dire.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky