Caricamento in corso...
08 giugno 2013

L'Under 21 travolge Israele, azzurrini già in semifinale

print-icon
ita

Tutta la gioia dell'Italia Under 21 di Davis Mangia, gli azzurrini hanno già staccato il pass per le semifinali (Getty)

A Tel Aviv vanno a segno Saponara, Gabbiadini (doppietta) e Florenzi: 4-0. Martedì l'Italia si gioca il primato del girone contro la Norvegia (basta un pari). Insigne esce in barella: distorsione alla caviglia

ITALIA-ISRAELE 4-0
18' Saponara, 42' e 53' Gabbiadini, 71' Florenzi.

L'Under 21 azzurra si scopre sempre più bella e vincente. L’Italia di Mangia, scesa in campo con il lutto al braccio per onorare la memoria del militare italiano ucciso in Afghanistan, ha strapazzato 4-0 Israele a Tel Aviv e ha staccato il pass per le semifinali. Di Saponara, Gabbiadini (doppietta) e Florenzi, le firme del successo azzurro. Alla nostra Under 21 basterà ora un pari nella terza giornata, il prossimo 11 giugno, contro la Norvegia, che ha battuto e di fatto eliminato l’Inghilterra 3-1, per assicurarsi il primo posto nel gruppo A.

Fin qui le buone notizie. Sì perché, a preoccupare, e non poco, Devis Mangia sono le condizioni di Lorenzo Insigne. Il talentino del Napoli ha lasciato il campo poco dopo la mezzora per un problema alla caviglia dopo un brutto fallo di Golasa, espulso al 36’ per un’altra entrataccia su Saponara. Insigne è stato trasportato all’Ospedale di Tel Aviv, e il ct, dopo aver perso Marrone, spera di non dover rinunciare anche al più talentuoso dei suoi calciatori offensivi.

La partita si è messa subito bene per l'Italia. Troppo forte per Israele. Gli azzurrini sono già in vantaggio al 12’ con Saponara, bravo a chiudere alle spalle di Kleiman dopo una bella azione confezionata sull’asse che fece le fortune del Pescara di Zeman: Insigne-Immobile. Il raddoppio è arrivato al 42’, con Israele già in dieci, con Gabbiadini, che si è ripetuto poi ad inizio del secondo tempo, sempre di sinistro, su punizione. Florenzi al 71’ ha messo poi la parola fine sul 4-0 azzurro. Un 4-0 che dà ulteriore fiducia nei propri mezzi a Verratti e compagni, sempre più concreti, attenti e cinici. Le grandi d’Europa sono avvisate, l’Italia Under 21 di Mangia fa davvero sul serio.

Prima diagnosi per Insigne -
Giungono buone notizie dall'ospedale di Tel Aviv, dove il fantasista Lorenzo Insigne è stato trasportato per accertamenti, in seguito all'infortunio rimediato al 34' del primo tempo della partita contro Israele. Il giocatore del Napoli, secondo i primi accertamenti diagnostici, non ha subito alcuna frattura, ma un trauma distorsivo e contusivo alla caviglia sinistra e alla gamba sinistra. Insigne è stato atterrato da Golasa, che gli è franato sulla gamba, quindi è stato costretto a lasciare il terreno di gioco.

La gioia di Mangia -
"La cosa più importante era la qualificazione, poi penseremo alla terza partita, quindi alla semifinale. Abbiamo centrato l'obiettivo che ci eravamo prefissati. L'impegno con la Norvegia va affrontato nel modo migliore, a prescindere da chi andrà in campo. Ragioneremo in funzione dei recuperi e sceglieremo i giocatori migliori". Così Davis Mangia dopo il 4-0 su Israele che spalanca le porte delle semifinali agli azzurrini. "Non si può scegliere l'avversario per la semifinale, non posso dire Spagna oppure Olanda, sarà il destino a farlo per noi - ha concluso -. Stasera la squadra ha giocato con personalità: si dice che le squadre italiane, in talune circostanze, sottovalutino l'avversario, ma non è stato così e questo è un altro merito che va ai giocatori".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky