Caricamento in corso...
11 giugno 2013

Prandelli deluso: "Non ci sono scuse, che brutta figura"

print-icon
ces

Eloquente l'espressione di Cesare Prandelli al termine del match pareggiato 2-2 contro Haiti (Foto Getty)

Al termine del deludente 2-2 in amichevole con Haiti , il commissario tecnico della Nazionale recrimina sulla prestazione degli azzurri: "Dovevamo avere uno spirito diverso, sapevamo di rischiare qualcosa. Stiamo cercando l'equilibrio"

“Abbiamo fatto una brutta figura, non ci sono scusanti”. Più che eloquente la disamina di Cesare Prandelli dopo il 2-2 nell’amichevole di Rio de Janeiro contro Haiti. “Siamo arrivati ieri e abbiamo accettato questa partita – ha proseguito il commissario tecnico azzurro -, abbiamo cambiato tanto ma dovevamo avere uno spirito diverso. Sappiamo anche che dobbiamo crescere soprattutto dal punto di vista fisico. Eravamo consci dell’insidia della sfida, stiamo lavorando per essere pronti da qui a cinque giorni. Puntiamo a trovare l’equilibrio ma, ripeto, lo spirito doveva essere diverso. Il 2-2 è una brutta figura”.

Giaccherini: “Può farci scattare qualcosa” – Ha parlato anche il centrocampista della Nazionale, nuovo recordman azzurro nell’1-0 siglato dopo 19 secondi: “Sono contento del gol, ma ciò che conta è il risultato. Spero che il 2-2 possa scattare qualcosa in noi in vista della Confederations Cup. Possiamo fare molto di più”. Dello stesso avviso Christian Maggio: “Il viaggio e degli avversari così in forma hanno complicato le cose, ma sono convinto che arriveremo preparati all’avvio della manifestazione. Riflettiamo, però restiamo sereni e lavoriamo”.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky