Caricamento in corso...
21 giugno 2013

Brasile, dalle proteste agli scontri: morto un manifestante

print-icon

Sale la tensione in Brasile: un milione di persone ha invaso oltre 80 città del Paese, un manifestante è stato investito e ucciso da un motociclista a Ribeirão Preto. Il presidente Dilma Roussef convoca un vertice d'urgenza

Da San Paolo a Rio de Janeiro, passando per Brasilia: continuano le proteste in Brasile, le più importanti degli ultimi 20 anni. Oltre un milione di manifestanti è sceso in piazza in 80 città diverse a favore del miglioramento dei servizi pubblici, contro gli alti costi della Confederations Cup. Ad aggravare il bilancio quanto successo a Ribeirão Preto, dove uno dei manifestanti è stato investito e ucciso da un motociclista.

Nel pomeriggio migliaia di manifestanti, in gran parte studenti, erano tornati a protestare nelle strade di San Salvador de Bahia, terza città del Paese. La folla si era concentrata intorno allo stadio Campo Grande, sede del match tra Uruguay e Nigeria. Malgrado l'atmosfera prevalentemente festosa, drappelli di contestatori hanno bersagliato con pietre e bottiglie gli agenti in assetto anti-sommossa, schierati a protezione dell'impianto sportivo: la polizia ha risposto con un fitto lancio di lacrimogeni e ripetute cariche. Il presidente Dilma Roussef ha deciso di convocare d'urgenza un vertice del governo, oltre a rinviare a data da destinarsi la visita ufficiale in Giappone, in programma dal 26 al 28 giugno.

Pelé ci ripensa: favorevole alle manifestazioni - Dopo aver definito le proteste "confusione per le strade", O' Rei cambia idea nel giro di poche ore: "Per favore, non fraintendetemi. Sono al 100% favorevole al movimento per la giustizia in Brasile", ha  scritto su Twitter. "Ho sempre lottato contro la corruzione. Quando ho segnato il mio millesimo gol, ho parlato dell'importanza dell'istruzione per i nostri ragazzi. Dimentichiamo tutta questa confusione che si sta verificando in Brasile e pensiamo alla Seleçao, è il nostro sangue", ha aggiunto.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky