Caricamento in corso...
28 giugno 2013

Caressa&Bergomi all'unisono: "Italia sulla strada giusta"

print-icon
ita

Prandelli prova a consolare i suoi dopo l'eliminazione nella semifinale di Conf Cup (getty)

FACCIA A FACCIA . Perso il pass per la finale di Confederations Cup, dopo la sconfitta contro la Spagna , per gli azzurri di Prandelli arrivano comunque applausi: il gioco c'è ed è buono, per le vittorie importanti è solo questione di tempo

La squadra si farà. L'Italia di Prandelli dopo i 90' contro la Roja può uscire dal campo a testa alta: ecco il perché, nella nuova puntata de "I dialoghi di Caressa&Bergomi".

Caressa
: "Beppe, un vero peccato ieri. Abbiamo giocato una grande partita. E' stato bravo Prandelli a prepararla bene. Ha messo dentro gente di corsa e gamba come Giaccherini e Maggio, che aperti sugli esterni hanno messo in grande difficoltà la Spagna"

Bergomi: "E' stato poi molto importante non permettere loro di sviluppare il gioco da subito. Candreva e Marchisio con la loro posizione costringevano Casillas a lanciare lungo e loro di testa sono meno bravi di noi"

Caressa: "Così, nel secondo tempo abbiamo costretto la Spagna a giocare da Italia"

Bergomi: "Infatti, Fabio, Del Bosque ha capito che rischiava e ha deciso di chiudersi. Non avevano la gamba per attaccarci alti e ci hanno dovuto aspettare, avvicinando le linee e abbassando la loro difesa. Poi hanno avuto qualcosa in più da quelli che sono entrati, ma hanno finito con un centrocampista come Martinez di punta"

Caressa: "Ieri non è andata, ma giocando cosi prima o poi sarà, non credi?"

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky