Caricamento in corso...
18 agosto 2013

Barça esagerato: 7-0 al Levante. Ancelotti ringrazia Isco

print-icon
mes

Parte bene il "Tata" Martino: nella prima giornata di Liga, i catalani travolgono gli avversari con doppiette di Messi e Pedro e reti di Sanchez, Dani Alves e Xavi. Esordio senza gol per Neymar. Il Real risponde con un sudato 2-1 al Betis

Barcellona esagerato: 7 reti al Levante, prova di forza mostruosa. In attesa di capire se Messi e Neymar possano coesistere, il "Tata" Martino preferisce partire con il brasiliano in panchina, senza scombussolare troppo gli equilibri blaugrana, affinati in anni di Guardiola e Vilanova. E' una scelta saggia e vincente, dato che il Barça impiega 3' a trovare il vantaggio (Sanchez) e, mostrando il solito gioco spumeggiante, arriva in porta con una facilità disarmante. I catalani, però, non si limitano a far girare il pallone e iniziano a segnare un gol dopo l'altro. Prima dell'intervallo è già 6-0, con Messi, Dani Alves, Pedro, ancora Messi su rigore e Xavi. Nella ripresa il settimo sigillo, ma a scaldare il pubblico del Camp Nou è soprattutto l'ingresso dell'attesissimo Neymar. Poco dopo esce Messi, e così la convivenza tra i due fenomeni inizia con il contagocce. A Martino l'arduo compito di trovare la formula giusta.

Il Real Madrid di Ancelotti, chiamato a rispondere poche ore dopo, lo fa senza però impressionare come i catalani. Le merengues, contro il Betis, vanno addirittura sotto dopo 14' (Molina) e trovano il pari grazie a Benzema, al 26'.
Il gol che regala la vittoria ad Ancelotti, permettendo al Real di non venire staccato dal Barça già dopo la prima giornata, porta la firma del nuovo acquisto Isco, che a 4' dalla fine inzucca un cross dalla sinistra di Marcelo. L'eterna sfida tra Barça e Real riparte in parità sul piano dei punti. Su quello "emozionale", al momento i catalani incantano sicuramente di più.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky