Caricamento in corso...
31 agosto 2013

Mou non ci sta: "Contro Guardiola gioco sempre in dieci"

print-icon
mou

Un Mourinho affranto: il suo Chelsea ha perso la Supercoppa Europa contro il Bayern di Pep (Foto Getty)

Dopo la finale di Supercoppa Europea Mourinho fa polemica e va all'attacco dell'arbitro e di chi, secondo lui, lo manovra: "Questa è la mia storia con l'Uefa. Ho giocato contro il Barça di Pep con l'Inter in dieci, ma era già successo col Chelsea"

"Quando gioco contro Guardiola, lo faccio sempre in dieci, è una regola dell'Uefa. Non so perchè...". Dopo la finale di Supercoppa Europea, Josè Mourinho non rinuncia a fare polemica e va all'attacco dell'arbitro e di chi, secondo lui, lo manovra. "Questa è la mia storia con l'Uefa. Ho giocato contro il Barcellona di Pep con l'Inter in dieci, ma era già successo col Chelsea. Ora ci torno, e ho giocato di nuovo in dieci - dice -. Le mie squadre non sono aggressive o violente? Le mie squadre giocano ai limiti dell'emozione e della voglia, e comunque la mia è una storia da libro. Guardiola? Ci siamo salutati prima della partita, non dopo. Con Pep ci conosciamo da tanto. Lui è furbo, e sa perchè è venuto al Bayern, c'è una buona squadra...".



Sulla partita: "Meritavamo di vincere" - Poi fa una disamina della partita. "I miei giocatori alla fine erano stanchissimi - dice il tecnico portoghese -, hanno disputato una gara incredibile. Poi ai rigori può succedere di tutto". Secondo 'Mou', il Chelsea "meritava di vincere. Abbiamo controllato il primo tempo, mentre nella ripresa loro sono stati più forti. Dopo, però, abbiamo controllato la gara e il gol nel finale è stato ingiusto. Ci siamo allenatori tutti i giorni della preparazione sui penalty. Lukaku è andato lì e ha sbagliato, ma non succede nulla".

Sull'arrivo di Eto'o - Ma con l'arrivo di Eto'o il Chelsea può puntare alla Champions? "Lui è stato in Russia - risponde Mourinho -, non so che conseguenze avrà questa scelta, e l'effetto che ha avuto questo su di lui. Ma anche un Eto'o non al top potrà portare esperienza che è importante per noi e per i 'bambini' di talento che abbiamo qui".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky