Caricamento in corso...
10 settembre 2013

A tre punti da Rio: De Rossi in difesa, dubbi sul modulo

print-icon
naz

Dubbi tattici per Prandelli: la certezza, come sempre, è Mario Balotelli in attacco (Foto Getty)

Stasera a Torino, con una vittoria, la Nazionale può staccare il pass per il Mondiale. Con la Repubblica Ceca, Prandelli deve scegliere tra un 3-4-2-1 con Balotelli centravanti e un 3-5-2 affiancandogli Osvaldo. A sinistra la possibile sorpresa Pasqual

Per la gara che potrebbe decidere la qualificazione ai Mondiali, Prandelli non ha ancora preso le ultime decisioni. La sua Italia camaleontica cambierà pelle anche stasera a Torino. La certezza è la difesa a tre con Bonucci e Chiellini ai fianchi di De Rossi, reinventato centrale difensivo per costruire la manovra. I dubbi, invece, riguardano centrocampo e attacco, con due ipotesi di modulo diverse.

La prima prevede un 3-4-2-1 - sullo stile del primo Mazzarri di Napoli - con Candreva e Giaccherini a supporto di Balotelli e un centrocampo a quattro formato da Maggio, Montolivo, Pirlo e a sinistra la sorpresa Pasqual. Il capitano della Fiorentina torna in Nazionale dopo sette anni dall’ultima convocazione (era il 15 novembre 2006, con Donadoni ct e Prandelli sulla panchina viola) ed è già un candidato forte per una maglia da titolare. Si giocherà il posto con Osvaldo, previsto nella seconda variante tattica dell’Italia anti-Repubblica Ceca, quella con due punte.

Così l'Italia con Balotelli unica punta e Pasqual sulla sinistra
:



Nel caso in cui Prandelli scegliesse di affiancare a Balotelli proprio Osvaldo, il modulo scelto sarebbe un 3-5-2 con Candreva sulla mediana e Giaccherini largo a sinistra. In porta, neanche a dirlo, ci sarà il capitano e nuovo recordman di presenze in azzurro Gigi Buffon (raggiunge Cannavaro a quota 136). La standing ovation dello Juventus Stadium di sicuro non mancherà. 

Così l'Italia con il tandem Balotelli-Osvaldo:



Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky