Caricamento in corso...
13 settembre 2013

Marchetti e Venezia, italiani alla conquista dell'Armenia

print-icon

VITA DA EMIGRANTE. Per entrambi tanta esperienza in LegaPro . Dopo le stagioni in Bulgaria, al Botev Bratsa (Marchetti) e in Romania al Cluj (Venezia), ora cercano fortuna a Yerevan, città in cui è nato Mkhitaryan, asso del Borussia Dortmund. IL VIDEO

di Augusto De Bartolo

Henrikh Mkhitaryan non c'è bisogno di presentarlo. Loro, invece, sì. Sono Alessandro Venezia e Alessandro Marchetti. Non sembrerebbe eppure hanno molto in comune con l'attaccante del Borussia Dortmund. Tutti e tre emigranti. Il primo ha trovato fortuna nello Shakhtar Donetsk e poi in Bundesliga, gli altri due, dall'Italia, sono partiti alla volta della città in cui Mkhitaryan è nato. A Yerevan, capitale dell’Armenia, gioca l'Alashkert, il club che li ha adottati. "Quando ci è stata propoeta questa soluzione - dice Venezia - Eravamo scettici, ma poi ci hanno rassicurato sulla bellezza del posto e la serietà dell'offerta e abbiamo accettato".

Uno stadio che deve essere ristrutturato, un progetto ambizioso, uno stile di vita diverso da quello che conosciamo ma per nulla male. "Siamo lontani da casa ma viviamo bene - prosegue Marchetti - Abbiamo una proprietà con una piscina, al ristorante ci cucinano ciò che volgliamo, l'unica cosa è che hanno l'abitudine di mettere nello stesso piatto primo e secondo".

Venezia è un centrocampista, Marchetti un difensore di fascia. Finora hanno giocato due partite e per la loro squadra sono arrivate altrettante sconfitte, ma miglioreranno. "Siamo arrivati e ci hanno mandato subito in campo, abbiamo iniziato con qualche difficoltà ma siamo pronti per rifarci", riprende Venezia. Nonostante tutto hanno avuto il coraggio di misurarsi in un campionato sconosciuto e si sono integrati alle perfezione. "Dobbiamo ringraziare il nostro capitano Aram Hovsepyan che parla perfettamente in italiano e ci aiuta in campo e fuori", gli fa eco Marchetti.

Società e tifosi hanno apprezzato, perché il Made in Italy laggiù ha ancora il suo fascino, anche se fatto di sogni rinchiusi in una valigia di cartone. Riusciranno mai a giocare in serie A? Chissà, dei due, speriamo, armeno uno…

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky