Caricamento in corso...
10 ottobre 2013

Prandelli: "Faremo un bel gioco. Balo? Deve sdrammatizzare"

print-icon
ita

L'allenatore degli Azzurri, Cesare Prandelli (Foto Getty)

Il ct azzurro ha parlato alla vigilia di Danimarca-Italia, match di qualificazione ai Mondiali che vede l'Italia con il pass già in mano: "Dobbiamo vincere per il ranking e la fiducia". E su SuperMario aggiunge: "Non ha chiesto di tornare a casa"

"Contro la Danimarca non abbiamo l'assillo dei tre punti, ma sarà importante vincere per mantenere la posizione nel ranking Fifa, e per acquisire sempre più fiducia". Lo ha detto Cesare Prandelli, alla vigilia di Danimarca-Italia, penultima partita di qualificazione ai Mondiali che vede gli azzurri con il pass già matematico. "Senza assillo dei punti, potremo fare bel gioco: vedrete, giocheremo bene". Nessuna indicazione sulla formazione, se non che "Pirlo non partirà titolare". "Ho parlato con Balotelli, come con Verratti e Insigne: giocatori che hanno problemi minimi. Sono convinto che possano recuperare per martedì": così Cesare Prandelli ha spiegato la situazione Balotelli. "Chiedere di tornare a casa? Assolutamente no, Mario non lo ha fatto", ha detto il ct alla vigilia di Danimarca-Italia. "Ha ascoltato, e non ha detto nulla...".

"Balo? Deve sdrammatizzare" -
"Balotelli ha bisogno di sdrammatizzare: deve vivere serenamente tutte le situazioni, da calciatore e non da personaggio": è il consiglio che Cesare Prandelli dà all'attaccante del Milan e della nazionale. "Viva con serenità i suoi 23 anni - ha detto il ct rispondendo alle domande sulle inquietudini del giocatore - E se ci sono problemi, vanno affrontati serenamente, e non messi da parte o fuggiti".

"Stadio chiuso? Perdiamo tutti" - "Quando uno stadio viene chiuso, vuol dire che tutti hanno sbagliato. Perdiamo tutti". E' l'opinione di Prandelli, sul caso del momento, le sanzioni disciplinari per i cori di discriminazione territoriale. "Ultrà che ricattano? Vuol dire che non si è fatta prevenzione - ha aggiunto il ct azzurro, alla vigilia di Danimarca-Italia - Certi personaggi si sentono protagonisti assoluti e invece non lo sono". "Mi piacerebbe - ha concluso Prandelli - che come a Palermo, dove dopo qualche fischio all'inno della Bulgaria tutto lo stadio lo ha applaudito, negli stadi ci fosse il contrasto della tifoseria a certi cori".

Marchisio: "Ritrovare Prandelli nel club? Perchè no..." - Claudio Marchisio frena l'ipotesi di addio di Pogba e apre a un futuro con Prandelli allenatore di club, sottintesa la Juve ma non solo. "Questa coppia nel club? Perchè no - ha detto il centrocampista Juve, nella conferenza della vigilia di Danimarca-Italia - Nel calcio non si sa mai, le strade si possono sempre incrociare di nuovo...". Quanto alle frasi di Agnelli su Pogba, "spero di averlo come compagno più a lungo possibile". "Pogba - ha aggiunto Marchisio - è un talento giovane, ha già dimostrato l'anno scorso tutte le sue potenzialità".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky