Caricamento in corso...
12 ottobre 2013

Italia senza Balo? Chiellini: "Nessuno è indispensabile"

print-icon

"Possiamo giocare senza chiunque, contando su un ampio e ottimo gruppo", dichiara il difensore azzurro, prima di applaudire Totti: "Se continua così sarà dura non chiamarlo". Intanto, Balotelli si ferma ancora ma resta in ritiro

Con Super Mario è meglio, ma la nazionale di Prandelli può andare avanti anche senza di lui. A mettere ordine è uno dei punti di riferimento degli azzurri, Giorgio Chiellini. "Senza Balotelli si può comunque giocare", dichiara dal ritiro di Coverciano, "Abbiamo sempre avuto alternative, per esempio abbiamo giocato due grandissime partite in Confederations Cup senza di lui, con un Gilardino da 7,5 in pagella". "Si può giocare senza Mario, così come si può giocare senza Chiellini o senza Pirlo", aggiunge. Da Balotelli a Totti: "Fa giocare bene tutti quelli che gli stanno vicino, non è una dote comune. Questo diventa un valore aggiunto in una squadra. Se Francesco sta così. penso che il Ct lo prenda in considerazione. E' un fuoriclasse".

Stop Balotelli, ma resta in ritiro - Dalla conferenza al campo di allenamento: Mario Balotelli si è fermato di nuovo. Alle prese con un'influenza gastrointestinale, dopo 5 giorni l'azzurro è tornato ad allenarsi, ma solo per pochi giri di campo. La lieve febbre che a Copenaghen lo ha fermato in hotel, non è ancora passata. Il giocatore resta comunque in ritiro: lo ha detto il medico azzurro, prof.Enrico Castellacci, dopo essersi consultato con il ct Prandelli e aver seguito il breve ritorno in campo del giocatore per una corsa di pochi minuti. "Il giocatore resta con noi - ha detto Castellacci -, dire quante siano le possibilità di recupero per martedì non è possibile. E' incoraggiante che sia tornato ad allenarsi dopo 5 giorni di stop ma è debilitato dalla gastroenterite che si sta risolvendo, valuteremo giorno per giorno".

Roma in testa? E' presto per fare i conti con la classifica - "La Roma ha sorpreso tutti", ammette il difensore azzurro, "Anche me. Ma è presto per guardare la classifica. Pensavo potesse far bene, ma non so da quanti anni non si vedessero 7 vittorie di fila all'inizio del campionato. Per l'entusiasmo che mette in campo, la Roma mi ricorda la Juve di 2 anni fa". E la sua Juve? "Non siamo ancora al top, ma tra noi, Napoli e Roma, abbiamo fatto in tre un grande inizio di stagione".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky