Caricamento in corso...
15 ottobre 2013

Prandelli: no ai tweet, Balo non cambierà ma può sorprendere

print-icon
bal

Il ct azzurro, a poche ore dal match con l'Armenia, confessa che si appresta a limitare se non a vietare l'uso dei social network durante i Mondiali. E su SuperMario: "Dobbiamo prendere il meglio e magari, a piccoli passi, può sorprendere tante persone"

Il ct azzurro Cesare Prandelli si appresta a limitare, se non a vietare del tutto, l'uso dei social network durante i Mondiali. "Ci stiamo pensando. Nel periodo del  Mondiale avremmo un regolamento interno abbastanza rigido", spiega  Prandelli a poche ore dal match con  l'Armenia. L'argomento è d'attualità dopo gli ultimi tweet di Mario Balotelli.



Gli scivoloni di Mario Balotelli "fanno parte della crescita, ma mettiamoci in testa che non cambierà mai. Dobbiamo prendere il meglio di Mario e magari, a piccoli passi, può sorprendere tante persone". Sono ancora le parole del ct azzurro. A tenere banco è insomma l'attaccante rossonero, nei confronti del quale sembra esserci una sorta di accanimento mediatico. "Non so se ci sia questo accanimento, ma so che è sempre sotto pressione e che è un ragazzo che ha la necessità di vivere i suoi 23 anni - aggiunge Prandelli -. D'altro canto è un personaggio mondiale e deve accettare questa pressione. Per quanto ci riguarda, comunque, non ha mai creato grandissimi problemi. Ha il suo modo di fare, di pensare e a volte col dialogo, a volte con la discussione capisce di aver fatto un ragionamento sbagliato e torna sui suoi passi".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky