Caricamento in corso...
12 dicembre 2013

Pace Trap-Strunz, ma le Femen invadono lo studio

print-icon

Fuori programma inatteso durante la trasmissione su Zdf organizzata per sancire la pace tra l'ex allenatore del Bayern e il giocatore vittima della storica sfuriata fatta dal Trap in un tedesco maccheronico quindici anni fa

Fuori programma in topless nella serata della tv tedesca per la pace tra Giovanni Trapattoni e Thomas Strunz, 15 anni dopo il celebre sfogo del tecnico italiano contro il suo centrocampista al Bayern Monaco. Tutto si è svolto in un clima di grande cordialità, con un abbraccio fra i due protagonisti e risate generali in sala quando è stato mandato in onda il video della filippica del Trap in un tedesco maccheronico.

L'unico momento di tensione si è vissuto quando due giovani attiviste per i diritti umani hanno fatto irruzione nello studio di Amburgo in topless per contestare l'assegnazione al Qatar dei mondiali di calcio del 2022. Il conduttore della Zdf, Markus Lanz, stava chiedendo al Trap cosa avesse provato nel pronunciare l'immortale "Was erlaube Strunz", cosa vuole questo Strunz, quando sono apparse due ragazze seminude con due palloni di calcio grondanti sangue dipinti sui seni e sulla pancia le scritte "Sangue e giochi" e "Non giocate con i diritti umani".

Per diversi secondi le attiviste hanno scandito i loro slogan mentre Lanz, impassibile, ha fatto avvicinare un ragazzo che ha spiegato i motivi della protesta. "Tra pochi anni il mondiale di calcio si svolgera' in Qatar", ha ricordato, "dove i lavoratori vengono trattati come schiavi". Il conduttore ha poi congedato gli attivisti affermando "messaggio arrivato". Strunz ha voluto ringraziare il Trap, anche se ritiene che non avrebbe dovuto essere lui il bersaglio principale della sua rabbia: "Dopo quella sfuriata mi ha fatto diventare un altro uomo", ha raccontato.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky