Caricamento in corso...
19 dicembre 2013

Trotta, cavallo vincente del Brentford: ora sogna la Premier

print-icon

VITA DA EMIGRANTE. Attaccante classe 1992, nella scorsa stagione ha sfiorato proprio con i Bees la promozione in Championship. Il suo cartellino è di proprietà del Fulham che vuole riportarlo alla base più maturo

di Augusto De Bartolo
(da Londra)

Marcello Trotta la sua fortuna l’ha trovata a Londra: al Fulham, club proprietario del suo cartellino, squadra con cui ha già esordito in Premier League, e poi con la maglia del Brentford, altro sobborgo della capitale. Nella stagione scorsa la squadra ha vissuto un dramma sportivo che ha lasciato il segno: all'ultima giornata del campionato, nel match contro il Doncaster, ha sbagliato il rigore che avrebbe consegnato vittoria e promozione ai suoi. Nulla da fare.

Nonostante tutto il club ha deciso di puntare nuovamente su questo attaccante classe 1992, allievo di Berbatov. "I miei compagni del Fulham li sento, sono informati - dice - ogni volta che torno lì per qualche motivo mi chiedono quanto c'è da sapere, per me questo è molto importante". E del resto è un patrimonio che i Cottagers vogliono riportare alla base più maturo. Marcello sta mantenendo le promesse.

Cinque gol in stagione, quattro in campionato e uno in Fa Cup, gli sono valsi la fiducia incondizionata dei compagni e di qualche tifoso speciale (l'amico ristoratore), con cui parlare per non sentire nostalgia di casa. La velocità e l’ardore agonistico della League One lo stanno forgiando. Il coraggio non manca, anche se dovesse ripresentarsi lo scenario più improbabile: un nuovo rigore decisivo al 90’ dell’ultima partita di campionato. "Se dovesse ripresentarsi la stessa situazione, con un rigore da calciare, penso che lo tirerei".

Insomma la personalità c’è e la qualità pure. La prima convocazione e il gol all’esordio con la Nazionale Under 21 è solo il primo passo. Il salto in Championship o il doppio balzo in Premier sono dietro l’angolo.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky