29 luglio 2014

Ibra, nuova magia stile kung-fu: tutti i suoi gol acrobatici

print-icon
ibr

La prodezza di Ibra contro il Bastia, nella scorsa stagione: scorpione da applausi (Foto Getty)

L'arte del taekwondo applicata al calcio: Zlatan Ibrahimovic ci ha ormai abituato a reti del genere. L'ultima in allenamento con il Psg, con Sirigu che resta a bocca aperta. Come successe a Buffon nel 2004 e a tanti altri dopo di lui. VIDEO

Il suo "scorpione" è diventato ormai un classico. Tanto da poterlo esibire con disarmante semplicità anche in allenamento. Fortunatamente c'era il solito smartphone di turno dietro alla porta, e così l'ennesima magia di Zlatan Ibrahimovic non verrà tramandata solo oralmente dai fortunati che stavano assistendo alla partitella in famiglia del Psg (al momento a Hong Kong per una tornée in Asia), rimasti a bocca aperta come il povero Sirigu.



L'arte del taekwondo applicata al calcio: in sintesi è ciò che Ibra, ogni tanto, si permette di fare, deliziando i tifosi. Noi italiani abbiamo iniziato a conoscerne le doti acrobatiche a nostre spese, ormai 10 anni fa. Agli Europei del 2004, un colpo di tacco volante dello svedese Zlatan Ibrahimovic si infilava sotto l'incrocio della porta protetta da Buffon, con Vieri sulla linea che abbozza un goffo tentativo di salvataggio di testa. E' il gol del pareggio che consente alla Svezia di "biscottare" il successivo incontro con la Danimarca, eliminando di fatto gli azzurri.



Fin dai tempi dell'Ajax, Ibra manifestava la capacità di segnare gol "impossibili". Qui la top 5 delle sue prodezze in Olanda: e se al numero 1 c'è uno slalom impreziosito da finte e controfinte diventato ormai celebre, in seconda posizione non poteva mancare la magia acrobatica.



In Italia, i tifosi interisti ricordano lo "scorpione" applicato soprattutto in due circostanze, nella stagione 2008-2009. Nel 2-1 contro il Bologna (4 ottobre 2008) Ibrahimovic sblocca il risultato deviando in rete di tacco un cross di Adriano.



Due mesi dopo, il 6 dicembre, contro la Lazio, lo scorpione viene messo al servizio dei compagni.



Anche al Milan prodezze e magie si sprecano. Ma Zlatan non manca di esibire le sue doti di lottatore di kung-fu a spese dei compagni. A parte la celebre rissa con Onyewu, non si capisce cosa gli avesse fatto di male il mite Strasser per meritarsi le sue attenzioni...



Olimpique Marsiglia-Psg 2-2. Il 7 ottobre 2012 il taekwondo torna utile per segnare nonostante la stretta marcatura avversaria. Ibra devia in rete un corner dell'amico Maxwell, che evidentemente ne conosce bene le doti acrobatiche. GUARDA QUI IL VIDEO DEL GOL.



Ma la prodezza più strabilinate è quella esibita in Psg-Bastia 4-0 del 19 ottobre 2013. Ecco la fotosequenza:



GUARDA QUI IL VIDEO DEL GOL

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky