Caricamento in corso...
19 dicembre 2014

Caso Ebossé: morto perché pestato negli spogliatoi

print-icon
ebo

Albert Ebossé, morto lo scorso 23 agosto a 24 anni

Una contro-autopsia voluta dai familiari del giocatore camerunense del Kabylie, morto il 24 agosto, avrebbe evidenziato lesioni dovute ad un pestaggio. La squadra algerina rimane sulla versione iniziale: Albert morto per il lancio di un sasso dagli spalti

Diventa un caso la morte del 24enne calciatore camerunense Albert Ebossé, avvenuta il 23 agosto scorso. Secondo la prima versione, il giocatore del Kabylie sarebbe deceduto a causa di un sasso che lanciato dalle tribune lo aveva colpito alla testa. All'epoca fu aperta un'inchiesta, ora nuovi esami richiesti dai familiari evidenzierebbero lesioni, sul corpo del giovane, riportabili ad un pestaggio.

La dinamica - Il patologo Andre Moune, che ha effettuato le nuove valutazioni, ha riferito alla Bbc: "Le ferite alle spalle denotano che c'è sicuramente stato un attacco fisico". La nuova versione insiste su un' aggressione avvenuta negli spogliatoi, dove Ebossé sarebbe stato immobilizzato, avrebbe subito la distorsione di un braccio e della spalla e sarebbe poi stato colpito alla testa. Lo dimostrerebbe anche lo stato in cui si trovava il cranio.

L'opinione di Moune - Inoltre un video pare smentisca che il giocatore fosse stato colpito mentre era ancora in campo. "Poco dopo la sua morte - dice il dottor Moune - abbiamo visto un video di Ebossé che, circondato dalla polizia  al termine della partita, lasciava il campo per entrare negli spogliatoi. Non abbiamo visto nulla accadere a lui in campo né qualsiasi cosa che gli abbia impedito di lasciare il terreno di gioco per via di un colpo. Non può essere una tegola in ardesia, come gli algerini hanno affermato nella loro relazione, perché se qualcuno ha gettato una piastrella, anche ad alta velocità, non poteva provocare ferite gravi come quelle che ho trovato sul corpo. Un tale oggetto, per sfondare il cranio, ha bisogno di una forza pesante. L'oggetto che ha colpito  Ebossé è arrivato da una distanza ravvicinata". I nuovi referti sono stati inviati a tutte le autorità competenti sia algerine sia camerunensi. Davanti a tali, nuovi, elementi il Kabylie continua a sostenere la prima versione he vuole il giovane Albert morto per il lancio di un oggetto dalle tribune.

La partita - Ebosse fu colpito alla testa al termine della partita persa 2-1 contro l’USM Alger a Tizi Ouzou. Il gol del Kabylie era stato segnato proprio dal camerunense, che era stato il miglior marcatore nel campionato algerino 2013-2014.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky