13 ottobre 2017

Nuovi stadi, i 10 progetti più spettacolari

print-icon
sta

Dallo stadio col prato retrattile a quello circondato dall'acqua. Russia e Qatar ospiteranno i prossimi Mondiali, ma anche in Inghilterra e Spagna presto sorgeranno nuovi impianti. Ecco alcuni capolavori architettonici dove si giocheranno le partite del futuro

Mentre in Italia, dopo il successo dello Stadium juventino, gli altri club presentano faticosamente progetti per nuovi impianti, che vedranno la luce non si sa quando, nel resto del mondo si costruisce. Si costruisce anche per sostituire stadi già meravigliosi, come il White Hart Lane del Tottenham. Anche Chelsea e Barcellona hanno in serbo una ristruttrazione delle loro case. E poi ci sono la Russia e il Qatar, che ospiteranno i prossimi Mondiali e si stanno dotando di strutture futuristiche. Qui di seguito i 10 progetti più interessanti che verranno realizzati nei prossimi anni.

Samara Arena, Russia (Krylya Sovetov)
Quello di Samara non è il più grande tra gli stadi che ospiteranno i Mondiali di Russia (45mila spettatori), ma è senz'altro uno dei più originali. Il suo design prende ispirazione dal tema dello spazio, come tributo alla regione, nota per la produzione di veicoli aerospaziali. La cupola di vetro che copre gli spalti, alta 60 metri e sostenuta da una struttura di metallo, la sera si illuminerà, enfatizzando le linee dell'arena.

Northumberland Development Project, Inghilterra (Tottenham)
Ecco il motivo per cui il Tottenham quest'anno sta giocando a Wembley. Nella zona del vecchio White Hart Lane sta venendo su questo avveniristico impianto: il tunnel trasparente consentirà ai tifosi di vedere i giocatori prima che entrino in campo, la copertura amplificherà l'effetto dei cori e un birrificio stillerà 10mila pinte al minuto. E poi c'è il terreno di gioco, retrattile, capace di trasformarsi in 25 minuti in un campo da football americano, scorrendo su binari con 168 ruote per ogni asse. Lo stadio, infatti, ospiterà anche alcune partite di Nfl.

Los Angeles Stadium at Hollywood Park, Usa (Chargers, Rams)
Restando in tema di Nfl, l'impianto in costruzione a Inglewood, California, ospiterà dal 2020 gli incontri casalinghi dei Chargers e dei Rams. I posti a sedere saranno 70mila, estendibili a 100mila per il Super Bowl e gli altri grandi eventi, come le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi olimpici 2028. Una struttura imponente ma leggera, con i fianchi liberi alla vista, che si sposerà con l'ambiente circostante senza essere invadente.

New National Stadium di Tokyo, Giappone
Nel 2020 permetterà a 68mila persone di assistere alle gare di atletica delle Olimpiadi di Tokyo. A disegnarlo l'architetto locale Kengo Kuma, che ha avuto la meglio sul progetto di Zaha Hadid. Struttura ovale e scheletro della tettoia in vista in corrispondenza di una delle curve. Su ogni anello esternamente ci sarano piante e alberi per rispettare il parco circostante. 

Las Vegas Stadium, Usa (Raiders)
L'altro grande progetto nel cantiere della Nfl. Dal 2020 i Raiders si trasferiranno da Oakland a Las Vegas. Giocheranno in questo impianto che potrà ospitare fino a 72mila spettatori, sormontato da una cupola di vetro e con pareti esterne scorrevoli, che permetteranno una splendida visuale sulla Strip, la strada dei casinò.

Nuovo Camp Nou, Spagna (Barcellona)
Sostenibile, intelligente e verde, con raccolta d'acqua ed energia solare. Così sarà il Camp Nou dopo la ristrutturazione del 2021. Si passerà da 90mila a 105mila posti a sedere. La facciata sarà aperta, con ingressi protetti da gronde spioventi. "Sarà transparente e si potrà vedere tutta la città, dal mare alla montagna", ha spiegato il presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu.

Nuovo Mestalla, Spagna (Valencia)
Il nuovo stadio del Valencia avrebbe dovuto essere pronto già nell'estate del 2009, ma a causa di problemi finanziari i lavori vennero interrotti, lasciando alla città una sorta di moderno Colosseo senza storia. Proprio negli ultimi giorni la società ha annunciato una revisione del progetto, meno capiente e meno futuristico dell'originario, che sarà realizzato entro il 2021.

Nuovo Stamford Bridge, Inghilterra (Chelsea)
Anche il Chelsea sta lavorando alla riqualificazione di Stamford Bridge, che passerà da 41mila a 60mila posti e avrà un collegamento diretto con la stazione di Fulham Broadway. Disegnato dallo studio svizzero Herzog & de Meuron (autore anche del "Nido d'uccello" di Pechino), il nuovo Stamford avrà un'area coperta di 130mila metri quadrati e un’area business da 9mila posti. Nelle intenzioni vuole essere una moderna cattedrale del calcio, a metà tra passato e futuro, con uno guscio dalla forma irregolare, composto da 264 costole in mattoni che rivestiranno l’intera struttura esistente, convergendo in un anello circolare a 50 metri di altezza.

Lusail Iconic Stadium, Qatar
La finale dei Mondiali 2022 si giocherà qui. Uno stadio pretenzioso sin dal nome: Iconic. La futuristica copertura in vetro concava terrà protetti dal caldo qatariota gli 86mila spettatori. La struttura sarà circondata da uno specchio d'acqua: per accedervi gli spettatori dovranno attraversare il fossato tramite sei ponti. Un percorso pedonale esterno si estenderà dall’acqua verso una serie di costruzioni più piccole adibite a servizi e un albergo collocato lungo il perimetro dello stadio.

Al Wakrah Stadium, Qatar
Un altro dei teatri del Mondiale in Qatar. Disegnato dallo studio di Zaha Hadid, questo impianto da 40mila posti prende ispirazione dalle vele delle Dau, le tradizionali imbarcazioni arabe. Si deve allo stesso motivo l'utilizzo del legno tra i materiali di costruzione.

I PIU' VISTI DI OGGI