19 dicembre 2016

Tevez, lacrime che sanno di addio al Boca

print-icon

L'Apache, sostituito al 90' della partita del campionato argentino contro il Colon, non è riuscito a trattenere le lacrime mentre la Bombonera lo acclamava. Ancora nessuna dichiarazione ufficiale, ma ad attenderlo ci sono la Cina e i milioni (ben 25 l'anno) dello Shanghai Shenhua

E' stata una partita da brividi quella alla Bombonera tra Boca Juniors e Colon.  Al 90' tutto lo stadio degli Xeinezes si è unito alle lacrime di Carlos Tevez, sostituito da Guillermo Schelotto. Lacrime che sanno tanto di addio: ad aspettare l'Apache c'è la Cina e i 25 milioni a stagione offerti dallo Shanghai Shenhua.

Tevez non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali sul suo futuro, ma le lacrime versate al momento della sostituzione sono eloquenti: nel 2017 non giocherà più nel Boca Juniors. E prima di congedarsi l'Apache ha fatto in tempo a lasciare ancora il segno: assist e gol nella vittoria per 4-1 sul Colon, nella 14esima giornata della Primera División argentina.

Ritorno al Boca, che numeri - Tevez chiude qui la sua seconda esperienza al Boca Juniors, squadra dove è cresciuto: ha militato nelle giovanili degli Xeneizes tra il 1997 e il 2001, prima di approdare in prima squadra. Poi un anno in Brasile nel 2005-2006 al Corinthians e l'approdo nel grande calcio europeo: West Ham, Manchester United e Manchester City, per chiudere con la Juventus con cui vince due scudetti. Nel 2015 il ritorno al Boca Juniors. E che ritorno. In 56 presenze segna 25 gol e contribuisce alla vittoria del 31esimo titolo nel 2015.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky