05 gennaio 2017

L'arbitro ti spinge? Rischi di essere espulso

print-icon

L'espulsione più assurda mai vista. L’episodio è avvenuto in Portogallo, durante una gara di coppa nazionale giocata tra la Moreirense e il Porto. I biancoblu hanno perso prima il loro giocatore, poi anche la partita e sono stati eliminati dalla competizione

L’espulsione più ridicola della storia. Così si può definire quella che ha visto coinvolto Danilo Pereira, centrocampista classe 1991 di proprietà del Porto. L’episodio, decisamente controverso, si è verificato lo scorso martedì, durante la partita giocata proprio tra i Dragoes - la squadra che nei prossimi mesi affronterà la Juventus in Champions League - e la Moreirense, nella coppa nazionale. Durante l’incontro a prendersi la scena è stato l’arbitro Luis Godinho, che al minuto 80 ha deciso di allontanare dal terreno di gioco il giocatore di Nuno Espirito Santo perché si è sentito 'aggredito' alle spalle da lui. In realtà, le cose sono andate in maniera un po’ diversa…

Porto in dieci - Godinho, infatti, aveva appena ammonito Felipe (compagno di Pereira) per un fallo da gioco e dopo aver ritirato il giallo nel taschino ha iniziato a correre all’indietro senza vedere che il calciatore biancoblù si trovava accidentalmente alle sue spalle. Il centrocampista, infatti, si è trovato casualmente sulla traiettoria dell’arbitro e i due hanno inevitabilmente finito per scontrarsi. Pereira ha anche provato ad evitare l’impatto con l’arbitro proteggendosi con le mani; il direttore di gara, però - senza rendersi conto che le intenzioni del giocatore non erano affatto contro il regolamento - non appena si è girato ha estratto un altro cartellino giallo, che ha costretto il centrocampista ad uscire dal terreno di gioco perché già ammonito.


Il messaggio del giocatore -
A nulla sono servite le spiegazioni del calciatore e dei compagni, che hanno tentato di spiegare quello che realmente era successo tra l’incredulità generale; Godinho non ha voluto sentire ragioni e il Porto ha giocato gli ultimi minuti della gara in inferiorità numerica. Una gara che i ragazzi di Espirito Santo hanno anche perso per effetto del gol di Chico Geraldes al 49’, venendo così eliminati dalla competizione. L’episodio che ha visto coinvolto Danilo Pereira ha inevitabilmente fatto il giro del mondo e lo stesso calciatore ha poi postato le immagini dell’accaduto sul suo profilo instagram, accompagnate da questo messaggio: "Ho visto e rivisto le immagini un centinaio di volte e sinceramente non riesco proprio a capire i criteri che hanno portato questo signore a prendere una simile decisione".

"E' vergognoso!" -
"Durante la mia carriera avevo già assistito a molti episodi incredibili nel mondo del calcio, ma questo è stato senza dubbio il più vergognoso", ha commentato Pereira. Anche l’allenatore della formazione vincitrice dell’incontro ha poi parlato al termine della gara ed ha ammesso che l’episodio ha pregiudicato la partita del Porto.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky