26 febbraio 2017

Infinito Ibra: gol decisivo e EFL Cup allo United

print-icon

Non basta al Southampton una doppietta di Gabbiadini: i Red Devils si fanno raggiungere sul 2-2 e nel finale un colpo di testa dello svedese (doppietta per lui) regala a Mourinho il 2° trofeo stagionale dopo il Community Shield

MANCHESTER UNITED-SOUTHAMPTON 3-2
19' e 87' Ibrahimovic (M), 38' Lingard (M), 45' e 48' Gabbiadini (S)

"The song remains the same", cantavano i Led Zeppelin. La canzone è sempre la stessa, e la suona Zlatan Ibrahimovic. La risolve ancora lui per il Manchester United nella finale di Coppa di Lega inglese. A un Southampton ottimo per atteggiamento e qualità del gioco non basta il Gabbiadini show. L'attaccante ex Napoli con una doppietta di ottima fattura porta a compimento la rimonta dei Saints che erano andati in svantaggio 2-0 con una rete proprio di Ibra e con un gol di Lingard. Sul risultato di 2-2 e dopo qualche brivido per Mourinho, nei minuti finali Zlatan realizza il gol del definitivo 3-2. Per lo svedese fanno 30 - trofei vinti in carriera, per Mou 10 - trofei vinti in Inghilterra. E' il secondo trofeo stagionale per il Manchester United.

Perla Ibra, Gabbiadini riapre la partita - Prime fasi molto aggressive da parte del Southampton, che occupa stabilmente la metà campo dello United. Al 10' viene annullato un gol a Gabbiadini per un fuorigioco: l'attaccante italiano era però in posizione regolare. Poco dopo ci prova Redmond, il suo tiro da fuori finisce fuori da poco. Lo United soffre soprattutto l'intraprendenza sulla fascia sinistra di Warde-Prowse. Ma proprio nel momento di maggiore difficoltà ci pensa ancora una volta lui: Ibra. Calcio di punizione che scavalca la barriera, 1-0 per lo United. E' il primo gol subito dal Southampton in EFL Cup, che aveva avuto un cammino perfetto fino al gol. E' uno United più sciolto dopo il vantaggio, e al 39' arriva il raddoppio di Lingard dopo una bell’azione corale, l’attaccante inglese chiude con un piattone da poco dentro il limite. Poi, un'altra svolta: poco prima dell’intervallo accorcia Gabbiadini, bravissimo ad anticipare De Gea sul cross basso di Ward-Prowse, ancora una volta pericolosissimo. Gabbia-gol: è lui l'uomo della provvidenza per il Southampton.

Illusione Gabbia. Poi ci pensa Ibra - Attacca subito a testa bassa il Southampton. E l'ex Napoli colpisce ancora. Con un gol fantastico: improvvisa girata spalle alla porta che gela De Gea, la rimonta dei Saints è completa con il bomber italiano che in Inghilterra sembra proprio aver trovato la propria dimensione. I Red Devils sembrano storditi dal gol del pareggio. Gli uomini di Mourinho, perse le certezze iniziali, e i Saints iniziano a crederci per davvero. Il Southampton mette molto in difficoltà lo United, non solo per l'atteggiamento ma anche per la qualità del gioco. E quando arriva negli ultimi metri, mette davvero paura. Al 63' ancora paura per Mourinho: Romeu colpisce il palo con un colpo di testa. Il resto del match scorre tra un Southampton sempre intraprendente e uno United che prova improvvise folate improvvise. Fino all'87' quando un'incornata del solito, infinito Ibra regala il 3-2 e il trofeo a José Mourinho.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky