user
11 agosto 2017

Ranieri: "Nantes come il Leicester? Succede una volta nella vita..."

print-icon
Ranieri

Claudio Ranieri, alla prima stagione sulla panchina del Nantes (Foto Getty)

L'allenatore romano non crede di riuscire a ripetere l'impresa di vincere il campionato anche in Francia col Nantes: "Il nostro obiettivo è fare una buona stagione e crescere di anno in anno". Su Neymar poi dice: "Un affare che ha fatto bene a tutti"

"Senza il calcio sono morto". Claudio Ranieri esprime con queste parole la sua eterna passione per lo sport che lo ha reso una leggenda in Inghilterra. Ora per Sir Claudio è iniziata una nuova avventura: al Nantes, in Francia. "Sono positivo e pieno di ambizioni - dice l'allenatore romano in un'intervista a Le Figaro -. L'obiettivo è quello di fare una buona stagione. Ho un buon rapporto con tutti, i giocatori mi seguono. La squadra non è ancora al completo però, abbiamo bisogno ancora di altri elementi. Non è facile fare acquisti in questo mercato, i prezzi sono alti". Vedere però un'impresa stile Leicester anche oltre le Alpi è quasi impossibile: "Sono cose che succedono una volta nella vita - spiega -. L'idea è di migliorare la situazione anno dopo anno". Ranieri spiega i dettagli del suo passaggio al Nantes: "Mi ha subito colpito l'entusiasmo - dice -. Conoscevo la passione di questa città e in passato ci hanno giocato grandi calciatori, come Deschamps e Desailly". L'ex Roma e Leicester commenta infine il trasferimento di Neymar al Paris Saint Germain: "Buon affare per le casse di tutte le squadre perché con lui tutti gli stadi sono pieni".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi