17 settembre 2017

PSG, doppio autogol per battere il Lione: 2-0 e punteggio pieno

print-icon
Cavani esulta dopo l'1-0

Cavani esulta dopo l'1-0 (fonte Twitter PSG)

Gara difficile per il Paris Saint Germain, che fatica a superare la difesa del Lione. La partita si accende nella ripresa: la squadra di Genesio colpisce una traversa, poi il PSG passa con due autogol di Marcelo e Morel. In mezzo un rigore fallito da Cavani. Emery porta a casa i tre punti e resta a punteggio pieno

Da un lato il Paris Saint Germain dei grandi campioni. Dall'altro un Lione fortemente rivoluzionato in estate, dopo le cessioni di Lacazette, Tolisso, Mammana, Gonalons, Valbuena e N'Koulou tra gli altri. Unai Emery, ovviamente, mette in campo tutto il suo immenso potenziale offensivo. Ci sono Kylian Mbappé e Neymar sugli esterni, con Julian Draxler alle spalle di Edinson Cavani: un poker d'assi da più di 500 milioni di euro. A centrocampo non c'è Verratti, ma ci sono Rabiot e Thiago Motta. In difesa, invece, un altro grande acquisto estivo, Dani Alves, a completare il quartetto con Thiago Silva, Kimpembe e Kurzawa davanti ad Areola. Stesso modulo, 4-2-3-1, anche per il Lione: ci sono Bertrand Traore, Fekir e Depay alle spalle di Mariano Diaz. In palio tre punti importanti, per rispondere alle vittorie di Monaco e Saint-Etienne. Il Paris Saint Germain vuole vincere per riappropriarsi del primo posto solitario dopo l'aggancio momentaneo proprio della squadra del Principato, il Lione per tornare invece al terzo posto. 

La MCN non colpisce: 0-0 nel primo tempo

E al Parco dei Principi ne esce fuori una partita combattuta, soprattutto nel primo tempo. Con il Lione a partire forte, grazie ad un bel tiro di Depay che viene parato da Areola sul primo palo. PSG forte, vero. Ma la squadra di Bruno Genesio non è mica timida. Gioca eccome, anche con ottima qualità offensiva. E in difesa è davvero ordinata. Il super attacco di Emery attende per mettersi in moto ed allora ci prova... Thiago Silva! Il difensore brasiliano s'inserisce e fa partire il destro, da apprezzare il tentativo ma in squadra c'è chi saprebbe fare di meglio: palla alta. E quando Rabiot prova ad innescare Mbappé, ci pensa Lopes ad uscire in scivolata direttamente dalla propria porta per fermare il talentuoso attaccante francese. Con il passare dei minuti, però, l'attacco del PSG inizia ad entrare in partita ed al 36' costruisce la prima vera palla gol: grande accelerazione di Mbappè per Cavani, il 'Matador' non riesce però a concludere a rete. Lione in difficoltà nel finale di primo tempo, la squadra di Genesio prova ad uscire con un tiro dalla lunghissima distanza di Traorè che termina alto. Il Paris Saint Germain, però, può colpire da un momento all'altro e una dimostrazione la dà al 45': Neymar si nasconde per tutto il primo tempo, poi nel finale trova la fiammata giusta con la respinta di Lopez a salvare il Lione. E a chiudere il primo tempo sullo 0-0.

Cavani sbaglia il rigore, due autogol lanciano il PSG

Accelerata PSG nella ripresa? No, anche e soprattutto per meriti del Lione. Che contiene e, di tanto in tanto, riparte. Come al 50', quando Fekir spaventa Areola con un bel tiro sul primo palo che il portiere respinge. La squadra di Emery, invece, va a sprazzi. Neymar fa fatica a mettersi in moto e allora ci prova su punizione, con Lopez che para. Cavani ci prova invece dalla distanza, sfiorando l'incrocio dei pali. Mentre Mbappé colpisce di testa un cross di Rabiot, trovando pronto Lopes. I tre campioni del PSG ci provano, ma senza fortuna. Segnale chiaro di una serata non facile, contro un avversario insidioso. Perchè il Lione c'è, e spaventa il PSG: al 68' clamorosa traversa di Ndombele, con Areola che era battuto. Gara complicata, complicatissima. Lo spavento, però, scuote il Paris Saint Germain. Emery toglie Draxler ed inserisce Lo Celso, che è subito decisivo. Grande giocata dell'argentino, che supera un avversario e crossa al centro dove Marcelo devia la palla nella propria porta dopo un colpo di tacco di Cavani. PSG avanti, con un autogol e una giocata dell'uomo che non ti aspetti. Il vantaggio dà un'ulteriore spinta alla squadra di Emery, che poco dopo potrebbe raddoppiare: Mendy fa fallo da rigore su Mbappé, ma Cavani fallisce dagli undici metri. Per la MCN non sembra essere serata, anche a causa della difesa del Lione. Che però fa e poi disfa. Autorete di Marcelo per l'1-0 e... autorete di Morel per il 2-0: il difensore devia nella propria porta una respinta di Lopes su un tiro di Mbappé. Centrali del Lione bravi nel limitare l'attacco di Emery, ma decisivi in negativo con due autogol. E PSG che vince, nonostante la prima partita senza i gol di Neymar, Cavani e Mbappé. 

I PIU' VISTI DI OGGI