22 settembre 2017

Lite Cavani-Neymar, il Marsiglia si prende gioco del Psg: lo sfottò è... social

print-icon
mar

Rispettando l'acerrima rivalità con il Psg, il Marsiglia si è preso gioco del club parigino postando su twitter un dialogo immaginario tra due propri giocatori con l'obiettivo di 'scimmiottare' la lite tra Cavani e Neymar

"Tiralo tu!". "No, dai tiralo tu". Una telefonata tra due innamorati? Potrebbe anche sembrare così, ma la realtà è molto diversa dall’immaginazione. I protagonisti sono due giocatori del Marsiglia, Thauvin e Maxime Lopez, il dialogo però è inventato e ha come fine quello di prendere in giro… Cavani e Neymar. Proprio così, è questa l’ultima trovata del club francese che, rispettando l’acerrima rivalità esistente con il Paris Saint-Germain, ha pensato bene di deridere così sui social i parigini, sulla falsariga di quanto successo sul dischetto domenica scorsa tra l’uruguaiano e il brasiliano durante il match con il Lione. Una lite finita su tutti i giornali che i due protagonisti della vicenda hanno provato invano a nascondere. "Tiralo tu il rigore" si legge invece nel dialogo postato dal Marsiglia con la foto di Thauvin e Maxime che si abbracciano. "No dai, tiralo tu" la risposta del compagno, "ho detto no, tiralo tu". Un vero e proprio sfottò che ha subito fatto il giro del web, suscitando ilarità e polemiche.

La reazione del Psg

Tutto questo non poteva di certo passare inosservato agli occhi del Paris Saint-Germain, sentitosi chiamato in causa dal tweet ironico del Marsiglia. Per questo motivo, il club parigino ha deciso di passare al contrattacco pubblicando a sua volta il… proprio post su twitter. Nella foto pubblicata dal Psg si notano Marquinhos e Berchiche sorridenti, proprio come Thauvin e Maxime Lopez, ma a pungere è la frase a corredo dell’istantanea: Avete visto finora un loro giocatore nell’area avversaria quest’anno? Mai, e sperano di ricevere un calcio di rigore…". Un dialogo immaginario che sarebbe molto più normale ascoltare seduti al bar piuttosto che sul web tra due società di Ligue 1. Nel calcio 2.0 però accade anche questo e, se non vi siete ancora abituati, occorre che lo facciate molto presto

I PIU' VISTI DI OGGI