500 Resource resolver is already closed.
23 settembre 2017

Psg, solo un pareggio: il Montpellier ferma la striscia di vittorie

print-icon
Kylian Mbappè - Psg

Kylian Mbappè, attaccante del Psg (Getty)

I parigini pareggiano ma restano in testa al campionato: senza Neymar e con tanti big rimasti in panchina in vista della Champions, Emery non riesce a guadagnare più di un punto. Bella prova del Montpellier di Der Zakarian

Dopo sei vittorie di fila... soltanto un pareggio. Il Psg impatta contro il Montpellier per 0-0. Nessun gol per la prima volta in campionato. Senza Neymar i parigini non vanno oltre il pari. Tridente pesante con Cavani, Mbappè e Draxler, ma niente da fare. Il muro di Der Zakarian - schieratosi con un 5-4-1 - regge per tutti i 90 minuti: bella gara di Vitorino Hilton, uno dei reduci dello scudetto vinto nel 2012. Lecomte protagonista con un paio di buoni interventi. Senza diversi big, rimasti a riposo in vista della sfida di Champions contro il Bayern Monaco, il Psg pareggia e resta in testa (19 punti). Segue il Monaco con 18, che ieri ha vinto per 4-0 contro il Lille (doppietta di Falcao, reti di Ghezzal e Stefan Jovetic, protagonista di giornata).

Le scelte degli allenatori 

En plein di punti e 4-3-3: il Psg si presenta così, spavaldo e con tanta qualità. Out Neymar, ma lungo la fascia c'è il giovane Mbappè. Cavani prima punta, Draxler dall'altra parte. In mezzo, infine, Verratti con Rabiot e Tiago Motta. Mentre Dietro riposa Dani Alves, spazio a Meunier. E il Montpellier? Der Zakarian manda in campo un 541 assai prudente. Chiusure e ripartenze. Davanti spicca Ninga, mentre Sessegnon gioca poco dietro. Hilton sempre titolare in difesa.

Montpellier, cuore e applausi

Il "fortino"dell'HSC resiste e tiene botta. Lo stadio della Mosson diventa una bolgia e il pubblico incita la squadra per tutta la partita, specie nel finale. Ottimo punto, guadagnato con le unghie e coi denti. Ninga sfiora il gol in un paio di occasioni, ma alla fine Sessegnon&co tornano a casa col sorriso. Adesso, dopo appena sei giornate, la classifica dice così: Montpellier a 8 lunghezze. Hilton tra i migliori in campo, bravo soprattutto nel finale. E il Psg? Punticino striminzito, risicato. Nella ripresa entrano Dani Alves e Lo Celso ma il risultato non cambia, il Montpellier colleziona un altro risultato positivo dopo la vittoria contro il Troyes e si toglie lo sfizio di fermare i Campioni di Francia a casa sua. Cuore e applausi della Mosson.

I PIU' VISTI DI OGGI
500 Unable to commit changes to session.