10 ottobre 2017

Arrestato l’ex centrocampista Rochemback, coinvolto nel combattimento fra galli

print-icon
Fabio Rochemback

L'ex centrocampista di Barcellona e Sporting Lisbona Fabio Rochemback

Le autorità hanno sequestrato 89 galli e circa 100 mila reales, ricavati dalle scommesse su questa pratiche in Brasile è un reato. Per l’ex calciatore di Barcellona e Sporting Lisbona non si tratta del primo guaio con la giustizia

Una disavventura certamente spiacevole e curiosa quella che ha visto protagonista l'ex centrocampista di Barcellona, Middlesbrough e Sporting Lisbona Fabio Rochemback. Il calciatore brasiliano - ma con passaporto italiano - classe 1981 è stato arrestato proprio in Brasile perché coinvolto in un giro clandestino di combattimento di galli. L'ex centrocampista che si era ritirato nel 2014 dopo aver concluso la sua carriera in Cina al Dalian Aerbin è stato così incarcerato nel Rio Grande do Sul - stato più a sud di tutto il Brasile - dopo essere stato "beccato" dalla polizia insieme ad altre persone.

Già nel 2011 ebbe guai con la giustizia

Le autorità in questa occasione hanno sequestrato 89 galli e circa 100 mila reales - poco meno di 30.000 euro in contanti - ovvero il ricavato delle scommesse organizzate proprio da Rochembak. Un'altra macchia nella vita extra-calcistica del brasiliano che nel 2001 ha partecipato anche alla Copa America e alla Confederations Cup con la sua nazionale, per un totale di 7 presenze con la maglia verdeoro. Dopo aver lasciato il segno sui campi da calcio per i suoi dribbling davanti alla difesa e i suoi tiri dalla grande distanza Rochemback aveva avuto già problemi con la giustizia in passato proprio per il combattimento tra questi animali nel 2011.

Dovrà rispondere di "crimini ambientali"

Dal momento che la triste usanza è considerata un crimine in Brasile, le forze dell'ordine erano state obbligate, sei anni fa, a sequestrare numerosi galli dopo un blitz nella fattoria dell'ex giocatore - che già allora organizzava questo tipo di incontri che a Rio e dintorni è un vero e proprio business molto frequente e redditizio, soprattutto nelle aree rurali. Sono in molti a scommettere clandestinamente e ad aumentare così la diffusione di questo reato che nelle scorse ore è costato caro (ancora una volta) all'ex calciatore - tra le altre - di Barcellona e Gremio. Rochemback dovrà ora rispondere alla autorità di "crimini ambientali" e attualmente si troverebbe ancora rinchiuso nel carcere di Palmeiras Das Missoes.

I PIU' VISTI DI OGGI