user
10 novembre 2017

Neymar scoppia in lacrime: "Felice a Parigi, le voci che girano sono false"

print-icon

L'attaccante ha parlato dopo la gara tra il suo Brasile e il Giappone: "Quello che mi preoccupa è la pressione della stampa, sono motivato e voglio vincere con la maglia del PSG; non ho intenzione di tornare a Barcellona". Poi scoppia in lacrime in conferenza. Tite lo difende: "E' un bravo ragazzo"

Prima l’addio poi… la nostalgia? Neymar ha lasciato in estate il Barcellona per la cifra record di 222 milioni ma il suo rapporto con i compagni e l'allenatore a Parigi sembra non essere mai decollato. Per questo motivo, nei giorni scorsi, aveva iniziato a girare la voce che lo stesso attaccante si fosse già pentito della scelta fatta solo tre mesi fa e che il suo desiderio fosse addirittura quello di tornare a vestire la maglia blaugrana. Al termine della gara della nazionale brasiliana - con cui sta giocando proprio Neymar in questi giorni - contro il Giappone terminata 3-1, è stato lo stesso attaccante a parlare ai media nazionali e non solo per chiarire la sua posizione e smentire questa possibilità che aveva iniziato a circolare nei giorni scorsi. Ma a testimoniare il momento delicato vissuto dal brasiliano c'è un epidosio che lascia pochi dubbi: in conferenza stampa, infatti, Neymar è scoppiato in lacrime davanti ai giornalisti.  

"Voglio essere felice"

"Sto bene, sono felice, motivato e soddisfatto. Sono un giocatore che dà tutto dentro il campo e queste cose di cui si sta parlando molto mi danno anche fastidio perché sono invenzioni. Stanno inventando tantissime storie che non sono assolutamente verità. Non ho nessun problema né con Cavani né con nessun altro né tantomeno con l’allenatore Emery. Voglio solo essere felice, non sono andato a Parigi per dare fastidio a nessuno o generare confusione. So quanto sono importante per la mia squadra e so il contributo che posso dare in campo. Non sono né bravo né una cattiva persona ma ho deciso di parlare ai media di mia volontà per dire quello che penso".

"Tutto quello che si dice sul mio ritorno a Barcellona non è vero"

E ancora: "Sono una persona molto realista, non mi piacciono le voci o le storie inventate. Quello di cui parlo è fastidioso perché tanti credono di sapere come stanno veramente le cose ma non è così. Allora è più facile per tutti sentire direttamente dalla mia bocca qual è la verità. Ripeto, non ho alcun problema a Parigi, quello che mi preoccupa di più è la pressione della stampa. Sono un ragazzo che ama vincere, che ama sollevare trofei e per questo motivo ho scelto di giocare a Parigi. Lì sono contento, sono stato felice anche a Barcellona ma lo sono anche adesso lontano dalla maglia blugrana".

Neymar scoppia in lacrime, Tite lo difende: "E' un bravo ragazzo"

A difendere Neymar sono arrivate le parole del CT del Brasile Tite: "E' un bravo ragazzo. A volte si reagisce male in campo, mi è accaduto da giocatore. Non va bene, ma è umano". Dopo le affermazioni del ct verdeoro, Neymar è scoppiato in lacrime ed ha abbandonato la sala stampa.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi