07 dicembre 2017

Dalla Francia: "Emery ha deluso, al Psg servirebbe uno come Allegri"

print-icon

Dopo il pesante ko nell’ultima giornata di Champions League contro il Bayern Monaco, nei confronti dell’allenatore del PSG sono arrivate le parole dure del presidente Al Khelaifi, che secondo i media francesi avrebbe individuato in Allegri il successore di Unai Emery

CHAMPIONS LEAGUE: RISULTATI E CLASSIFICHE DEI GIRONI

Una sconfitta che non è andata ad intaccare il primo posto nel girone B di Champions League, ma quello contro il Bayern Monaco è stato comunque un ko che ha fatto rumore in casa Paris Saint Germain. "Sono molto deluso – ha detto il presidente Al Khelaifi -, non si viene qui per perdere 3-1". Parole durissime che – secondo quanto riportato dai principali media francesi – sembrerebbero essere rivolte ad un unico destinatario, Unai Emery. Nella passata stagione la clamorosa remuntada subita al Camp Nou contro il Barcellona in Champions League e la mancata vittoria del campionato dopo anni di dominio in Ligue 1, adesso la debacle dell’Allianz Arena, oltre alle questioni relative ad un rapporto non proprio idilliaco con alcuni big dello spogliatoio: l’avventura dell’allenatore spagnolo sulla panchina del club parigino potrebbe presto giungere al capolinea. E il numero uno del PSG, secondo i media locali, avrebbe già individuato il successore ideale: Massimiliano Allegri.

Allegri in pole, poi Conte e Simeone

Non soltanto le dure parole del numero uno del club, Emery è stato stroncato anche dalla stampa francese. Secondo il Parisien, infatti, lo spagnolo "Non è né l'uomo di grinta, né colui che seduce per le scelte tattiche che vogliono farci credere. Anzi, è tutto il contrario", mentre per L’Equipe "non ha presa sui giocatori e ha difficoltà a trovare le risposte giuste in partite importanti, dimostrando i suoi limiti". Secondo il presidente Al Khelaifi quello di Allegri – ritenuto dalla stampa "molto apprezzato a Parigi" - sarebbe dunque il profilo ideale per la panchina del Paris Saint Germain. L’allenatore della Juventus era già stato seguito alla fine della scorsa stagione, prima che la società francese decidesse di dare ancora fiducia ad Emery per dare continuità al progetto e non ripetere errori commessi in passato, come l’allontanamento di Carlo Ancelotti. Situazione che però non appare semplice, anche in considerazione del rapporto di Allegri con la Juventus, club con il quale è legato fino al 2020. E’ per questo motivo che il PSG starebbe valutando anche la posizione di Conte, che di recente ha manifestato più di qualche malumore con il Chelsea, e quella di Simeone, eliminato clamorosamente nella fase a gironi della Champions League con il suo Atletico Madrid.

Luis Enrique libero, no a Vilas Boas

Tra i nomi circolati in Francia per sostituire Unai Emery sulla panchina del Paris Saint Germain c’è anche quello di Luis Enrique, reduce dall’esperienza al Barcellona e libero sin da subito, mentre sembrerebbe scartata l’ipotesi che porterebbe a José Mourinho, che preferirebbe prolungare il suo contratto con il Manchester United. Tra gli allenatori contattati dall’attuale direttore sportivo Antero c’è  André Vilas Boas, che ha da poco concluso la sua avventura in Cina. Il portoghese ex Chelsea però non avrebbe il gradimento da parte della proprietà del club parigino.

Champions League, tutti i video della Juventus

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I Big Three trascinano Toronto, Kings ko in casa

Bonaventura rilancia Gattuso, Milan-Bologna 2-1

Milano ko a Torino, in 4 dietro Brescia

Gattuso: "Strada lunga. Serve lavoro e sacrifico"

Donadoni: "Giocato alla pari. C'è tanta rabbia"

NFL: Bryant tifa Eagles, anche contro la sua L.A.

Zenga: "Rammarico per il brutto inizio di ripresa"

Donnarumma, il Psg insiste. E la clasuola non c'è

Iachini: "Buona gara, ma Berardi deve fare meglio"

Mourinho: "Felice per l'Inter. Spalletti..."

Suarez-Messi, Villarreal ko: il Barça resta a +5

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI