11 gennaio 2018

Psg, Neymar e quella strana esultanza con lo scarpino: svelato il motivo

print-icon
com

L'attaccante del Psg, dopo il rigore realizzato contro l'Amiens, ha festeggiato mettendo uno scarpino sulla fronte rivolta all'insù, gesto tipico degli otariini. Su Instagram ha spiegato il perché...

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Ieri il Psg non ha deluso le aspettative. Pur orfana di Cavani e Pastore, puniti con l'esclusione per il rientro tardivo dalle vacanze natalizie, la formazione di Unai Emery non ha avuto problemi nello sbarazzarsi dell'Amiens e conquistare l'accesso alle semifinali di Coupe de la Ligue. 2-0 il risultato finale per i parigini, avvantaggiati dall'espulsione diretta rifilata al portiere dei padroni di casa, Gurtner, poco dopo la mezz'ora, e che hanno chiuso la pratica nella ripresa con i gol di Neymar su rigore e di Rabiot. A destare curiosità però, in una partita dall'esito abbastanza prevedibile, è stata la strana esultanza con cui l'attaccante brasiliano ha festeggiato la rete del vantaggio: scarpino sulla fronte rivolta all'insù, quasi a voler imitare il gesto tipico degli otariini. Molti si sono chiesti che significato attribuire a quell'esultanza, con qualcuno che sosteneva si trattasse di una pubblicità ai suoi nuovi scarpini Nike. Ci ha pensato poi lo stesso Neymar però a svelare il motivo di quel gesto. Su Instagram il calciatore più costoso della storia ha infatti spiegato che fosse un omaggio per il compleanno di un suo amico, Joao Celso Moraes, uno specialista nel ripetere le movenze degli otariini. L'unica differenza è che l'amico di O'Ney non mantiene con la fronte scarpe, ma bicchieri di birra. A ognuno le sue passioni.

L'amore per la birra

Esultanze e birra non sono un binomio del tutto sconosciuto. Solo pochi mesi infatti, in occasione di Lazio-Napoli, l'attaccante azzurro Dries Mertens si rese protagonista di un gol bellissimo da fuori area in girata, con il portiere lontano dai pali. Una realizzazione che il belga volle festeggiare con il consueto gesto di qualcuno che si beve uno shottino. Fu poi lo stesso numero 14 a spiegare che quell'esultanza era un omaggio ai suoi amici, particolarmente amanti della birra. C'è però chi è riuscito a fare ancora di meglio e ci riferiamo a Massimo Maccarone. L'attaccante, attualmente in forza al Brisbane Roar, in occasione di un Bologna-Empoli di fine dicembre 2015, festeggiò la rete dei toscani bevendo una birra vera e propria, passatagli da un tifoso presente sugli spalti. 

🍺

Un post condiviso da Dries Mertens (@driesmertens) in data:

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Rossi: "Lavorare su elettronica e dettagli"

Han, incontro Juve-Cagliari: si cerca accordo

Lazio-Udinese, le chiavi tattiche della sfida

Aus Open, Re Roger è in semifinale

Sampdoria-Roma: tutte le quote

Nations League, Italia con Portogallo e Polonia

Mascherano: "Grazie Barça, ho vissuto un sogno"

Lazio-Udinese: tutte le quote

Douglas Costa: "Bel calcio? Preferisco vincere"

Aimar dà l'addio. Ieri l'ultima gara del "Payaso"

Foggia: Sannella arrestato per riciclaggio

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI