user
20 febbraio 2018

Sudafrica, nel campionato riserve il torello più umiliante della storia

print-icon

La squadra riserve del Kaizer Chiefs, in vantaggio per 4-2 sui Platinum Stars, ha deriso gli avversari con un torello nel corso dei minuti di recupero. Niente fair-play, ma possesso palla irrisorio tra finte, giochetti e colpi di tacco: il video è in poco tempo diventato virale sui social

Una volta la chiamavano 'melina'. Classica tattica che consisteva nel tenere il possesso palla, per rallentare i ritmi in modo da gestire il vantaggio e far scorrere il cronometro. Niente di strano, soluzione vecchia come il calcio. Tattica spesso utilizzata per far passare il tempo nel finale di gara, aspettando l'arrivo del triplice fischio finale. Soprattutto quando le partite sono chiuse, con la squadra in vantaggio che gioca con il cronometro e fa girare la palla. In Sudafrica, la squadra riserve del Kaizer Chiefs, ha deciso di arricchire il tutto con finte, giochetti vari e colpi di tacco. Mettendo in scena il 'torello' più umiliante di tutta la storia del calcio.

Il lungo torello diventato virale

A farne le spese sono stati i ragazzi del Platinum Stars, prima sconfitti per 4-2 in campo e poi derisi nel finale di gara dai virtuosismi dei Kaizer. Il tutto durato più di un minuto, all'interno dei tre di recupero concessi dall'arbitro. Con la partita ormai chiusa, i ragazzi dei Kaizer Chiefs hanno deciso di prendere in giro i propri avversari, lasciando da parte il fair play e divertendosi con questo torello irrisorio. Giocatori del Platinum Stars umiliati con rulete, doppi passi e altri strani giochetti, con finte di vario tipo, battiti di mani e mille movimenti buffi. Il tutto tra i disperati tentativi degli avversari di riconquistare palla e le risate del pubblico. Il video del torello più umiliante della storia è immediatamente diventato virale e sui social ha conquistato tutto il mondo in poco tempo.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi