user
03 aprile 2018

Olympiacos, il presidente multa e congeda la squadra: "Ora in campo la Primavera"

print-icon
oly

L’ira del patron Evangelos Marinakis contro i propri giocatori dopo l’ultimo pareggio in campionato e il secondo posto perso: "Vi interessano solo le case e le auto. Io e i tifosi abbiamo sopportato abbastanza”. E per le ultime quattro partite giocheranno i ragazzi della primavera del club 

CALCIO ESTERO: TUTTE LE NOTIZIE

GRECIA, IL PRESIDENTE CON LA PISTOLA: L'EPILOGO

L’Olympiacos pareggia? Il suo presidente spedisce in vacanza anticipata la squadra e sceglie di mandare in campo la primavera per le ultime quattro partite di campionato. Decisione clamorosa in Grecia, presa da Evangelos Marinakis, patron deluso dai propri giocatori, e ora al terzo posto del campionato nazionale. Decisivo il pareggio per 1-1 contro il Levadiakos, formazione di metà classifica, il secondo nelle ultime tre partite dopo quello contro il Panathinaikos: “I tifosi e io abbiamo sopportato abbastanza. Le vostre vacanze cominciano oggi”. Il presidente Marinakis ha anche multato la squadra per 400mila euro. 

La classifica

Eppure la situazione nel massimo campionato greco è tutt’altro che compromessa: mancano quattro partite, e i punti di ritardo dalla vetta sono appena 3, uno solo dal secondo posto, anche se AEK (prima) e PAOK (seconda) hanno entrambe una partita da recuperare. In caso di vittorie, a quel punto, i distacchi diventerebbero davvero importanti, viste le pochissime gare per la fine della stagione. “Ricostruirò l'Olympiacos dalle basi e diventerà la squadra che noi sogniamo - ha detto Marinakis nel post partita dopo il pari dei suoi -  a voi giocatori interessano solo le case e le auto, non vi importa nulla di questo club. Vi pago milioni perché abbiate tutto, ma per le vostre azioni ho cacciato tre allenatori (Besnik Hasi fino a fine settembre, il greco Takis Lemonis fino a gennaio, ed ora squadra allo spagnolo Óscar García, ndr) quando invece, tirando le somme, la colpa era vostra”.

Dentro la Primavera 

La decisione veramente eclatante, oltre alla multa e alle dichiarazioni furenti post partita, è quella di schierare la Primavera per chiudere il campionato. I 400mila euro di multa saranno infatti destinati proprio ai giocatori dell’under 20 del club che finiranno il campionato, insieme a qualche membro della prima squadra salvatosi dalla punizione e dall’ira del suo patron. 

I video più curiosi dal mondo dello sport

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi