user
15 aprile 2018

Eredivisie, Ajax battuto 3-0: il Psv è campione d'Olanda per la 24^ volta

print-icon

Grazie alla vittoria ottenuta nello scontro diretto contro l’Ajax, il Psv Eindhoven vince la ventiquattresima Eredivisie della propria storia con tre giornate d’anticipo

Un 3-0 dolcissimo, una vittoria che vale doppio e che regala non solo il gusto di battere l’Ajax ma anche il ventiquattresimo titolo nazionale. Il PSV torna a vincere l’Eredivisie, lo fa in maniera autoritaria volando a più dieci sui ‘Lancieri’ a tre giornate dalla fine. Un trionfo sancito dal tris arrivato oggi in un Philips Stadion stracolmo per l’occasione, pronto a festeggiare il terzo campionato negli ultimi quattro anni. Dopo la vittoria del Feyenoord nel 2016/2017, gli uomini di Cocu son tornati a fare la voce grossa, inanellando ben ventisei vittorie in trentuno incontri, pareggiandone due e perdendone tre. Una macchina (quasi) perfetta questo PSV, trascinato da un poliedrico Luuk de Jong, capace di realizzare undici reti e fornire dieci assist in ventisette presenze stagionali, e guidata da un infallibile Cocu che, nel corso di questi mesi, ha dimostrato di saper gestire alla grande questo giovane gruppo.

La vittoria nel De Topper

Aveva l’occasione di chiudere i giochi nello scontro diretto il Psv, e non se l’è fatta scappare asfaltando senza patemi un Ajax timido e irriconoscibile. I padroni di casa prendono subito in mano il pallino del gioco, andando vicino alla rete nei primi minuti di gara. Ci pensa Gaston Pereiro a sbloccare il risultato intorno al ventesimo minuto, mettendo in discesa la partita. Passa un quarto d’ora ed è Luuk de Jong a trovare il raddoppio, segnando il gol numero dodici della sua stagione. L’adrenalina sale e le urla dei tifosi si fanno assordanti all’interno del Philips Stadion, che accarezza di minuto in minuto il ventiquattresimo titolo. L’Ajax non reagisce e, nella ripresa, il Psv accelera trovando il gol del 3-0 dopo dieci minuti con il classe ’97 Steven Bergwijn, che suggella così la sua splendida stagione segnando nella partita più importante. Nei minuti finali di partita l’Ajax perde la testa e ritrova in nove uomini per le espulsioni di Tagliafico e De Jong. Un ulteriore segnale di come la partita sia ormai finita, così al triplice fischio finale il Psv Eindhoven può finalmente esultare, festeggiando con i propri tifosi la 24esima Eredivisie della sua storia, arrivata con 3 giornate d'anticipo.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi